10.1 C
Catania
martedì, Marzo 5, 2024
spot_imgspot_img
HomeCronacaUdienza Salvini, Procura Palermo si oppone a documenti prodotti da difesa

Udienza Salvini, Procura Palermo si oppone a documenti prodotti da difesa

Palermo, 20 mar. – La Procura di Palermo, come apprende l’Adnkronos, si è opposta a tutti i documenti prodotti dalla Difesa diMatteo Salvini, in cancelleria il 16 marzo “in quanto relativi ad un periodo antecedente”. Ad eccezione delle trascrizioni delle deposizioni rese nell’udienza preliminare per la nave Gregoretti a Catania. La Procura, rappresentata in aula dal Procuratore Francesco Lo Voi, dall’aggiunta Marzia Sabella e dal pm Geri Ferrara, ritiene che nel corso di “tali deposizioni si è comunque introdotto l’argomento di questo processo”.

Pubblicità

La Procura di Palermo, nel corso dell’udienza preliminare a carico di Matteo Salvini per il caso Open Arms, ha chiesto al gup di produrre la decisione del comitato dell’Onudei diritti umani del 29 gennaio 2021 con cui l’Italia è stata condannata per “non avere agito tempestivamente in relazione ad un evento sar verificatosi al di fuori delle acque territoriali italiane”. La Procura di Palermo ad inizio udienza,vnel procedimento a carico di Matteo Salvini per sequestro di persona nella vicenda Open Arms, ha chiesto l’ingresso in aula della stampa. L’udienza preliminare è a porte chiuse. La difesa non si è opposta. Ora spetta al gup Lorenzo Iannelli decidere se fare entrare i giornalisti.

Il gup di Palermo ha ammesso i comuni di Palermo e di Barcellona come parti civili nell’udienza preliminare a carico di Matteo Salvini per il caso Open Arms. Ammessa anche l’ong di Emergency. Infine il giudice Lorenzo Jannelli ha ammesso la Costituzione di parte civile di due naufraghi. Salgono così a 23 le parti civili nel procedimento a carico del leader della Lega accusato di sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio. Oggi dovrebbe iniziare la discussione della Procura che chiederà il rinvio a giudizio dell’ex ministro dell’interno.

“Il Comune di Palermo ha chiesto di costituirsi parte civile nel processo Open Arms che vede imputato l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini”. Lo sottolineano fonti della Lega, mentre Matteo Salvini si trova all’Ucciardone, per l’udienza preliminare per il caso Open Arms. “Lo stesso Comune – ricordano le stesse fonti – non aveva avanzato la stessa richiesta nel processo Cupola 2.0 che a fine 2000 si concluse con 46 condanne a boss e gregari di Cosa Nostra, riconoscendo risarcimenti alle parti civili. Si erano costituiti parte civile i comuni di Villabate, Ficarazzi e Misilmeri. Non Palermo”.
(Adnkronos)

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli