spot_imgspot_img
HomePicciniCannizzaro: "Supereroi acrobatici” dal tetto con le funi per regalare sorrisi ai...

Cannizzaro: “Supereroi acrobatici” dal tetto con le funi per regalare sorrisi ai piccoli pazienti

CATANIA – Hanno dato spettacolo a chi osservava dall’esterno e regalato sorrisi ai piccoli ricoverati che li aspettavano in reparto: i supereroi acrobatici questa mattina hanno animato l’Ospedale Cannizzaro, calandosi con le funi dal tetto dell’edificio F3 ed entrando dalle finestre nella ludoteca della Pediatria.
Da Spiderman a Flash, da Batman a Capitan America, da Superman a Hulk, i personaggi più famosi di fumetti e cartoni si sono resi protagonisti di un’iniziativa di solidarietà, realizzata dall’associazione SEA (Super Eroi Acrobatici), organizzazione senza scopo di lucro impegnata proprio nella realizzazione di eventi dedicati ai bambini ricoverati nei reparti pediatrici di tutta Italia. L’evento al Cannizzaro, coordinato con la Direzione aziendale, è stato promosso da ABIO (Associazione Bambini in Ospedale), attiva da anni in ospedale.
Scenografica la discesa verticale con ganci e funi, per circa 20 metri, davanti alle finestre dei reparti fino al piano 3 della Pediatria, dove poi i supereroi hanno consegnato un dono a ogni piccolo paziente.

Pubblicità

 

«Abbiamo offerto momenti di serenità di cui in ospedale c’è sempre tanto bisogno – ha detto il dott. Salvatore Giuffrida, direttore generale, presente insieme alla dott.ssa Diana Cinà, direttore sanitario – a maggior ragione in un reparto pediatrico. È stato emozionante per i bambini ma anche per noi. Ringraziamo questi professionisti e i volontari dell’ABIO, insieme alla dott.ssa Antonella Di Stefano direttore della divisione di Pediatria e PS Pediatrico».

«Dopo oltre due anni di limitazioni nei contatti con l’esterno – ha aggiunto Di Stefano – è stato un regalo molto gradito quello che ci ha proposto ABIO “ingaggiando” i supereroi. I bambini sono stati felicissimi e con loro i genitori perché sono riusciti a incontrare i loro beniamini, qualcuno con la flebo, qualcuno in stanza perché ancora non pronto a uscire. Sono stati per tutti momenti di gioia e spensieratezza che siamo sicuri ricorderanno a lungo».

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

La vignetta di SR.it

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli