Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Il sindaco Salvo Pogliese riceve in Municipio il nuovo prefetto Claudio Sammartino

CATANIA – Il sindaco Salvo Pogliese ha incontrato oggi a palazzo degli elefanti il nuovo prefetto di Catania Claudio Sammartino, alla prima uscita pubblica dopo la nomina e l’insediamento a rappresentante del Governo nel territorio della provincia etnea al posto della Dott.ssa Silvana Riccio.

Argomenti del colloquio la grave crisi economico-finanziaria con relativa mancanza di liquidità del Comune, ma anche i temi della sicurezza dei cittadini e delle numerose vertenze di lavoro.

“Ho augurato buon lavoro al nuovo Prefetto Sammartino  -ha detto il sindaco Pogliese- che  anche grazie sua lunga esperienza e alla conoscenza diretta del nostro territorio, sono certo saprà dare un determinante contributo di mediazione e sostegno alla ripresa della nostra città, in un momento in cui si registrano pesanti difficoltà in diversi ambiti del tessuto produttivo nel territorio del capoluogo e della provincia etnea”.

Il Prefetto, dal suo canto, ha evidenziato il significato di questa visita che -ha detto-:”vuole essere un omaggio ai cittadini catanesi e un segno di considerazione e vicinanza all’Amministrazione e agli Amministratori comunali, nella consapevolezza che le significative problematiche e criticità con le quali si confrontano quotidianamente possono essere affrontate solo attraverso un intenso impegno comune nell’ottica della leale collaborazione e del migliore spirito di cooperazione. Questo gesto di omaggio alla città di Catania –ha aggiunto il prefetto Sammartino- è stato virtualmente rivolto anche a tutti i cittadini e le Amministrazioni della provincia, enti locali che rappresentano la frontiera avanzata dello Stato nei confronti della cittadinanza, in un unico organismo pubblico che è all’esclusivo loro servizio”.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci