Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

“I tre porcellini” al Piccolo Teatro

9

CATANIA – Dedizione al lavoro, altruismo, importanza di creare rapporti. Sono questi i temi della fiaba sempreverde I tre porcellini che insegna a comprendersi, capirsi e confrontarsi. Domenica 3 marzo (ore 17.30), per trascorrere un divertente pomeriggio di Carnevale, il Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale ne propone l’adattamento originale di Fabio Guastella nell’ambito della Stagione Ragazzi al Piccolo Teatro della Città (via Ciccaglione, 29).
Lo spettacolo, co-prodotto da Associazione Città Teatro e Abaco – Il teatro-conta, vede in scena, oltre allo stesso Guastella che cura anche la regia, l’attore Luca lacono e l’attrice Anita Indigeno (con la partecipazione in voce di Giovanni Arezzo e Cristina Gennaro). Le musiche originali sono di Peppe Arezzo, i costumi di Anita Indigeno e Maria Giacopino, le scene di Daniela Dimartino ed Emanuele Pluchino. Assistente alla regia è Sofia Cardello.
Una fiaba semplice e molto conosciuta che racchiude innumerevoli messaggi e soprattutto aiuta a comprendere che sono proprio le diversità a rendere ognuno unico e speciale. Basta solo un po’ di tempo per condividere insieme le cose che ognuno di noi si porta dentro e imparare a confrontarsi.
A chiudere la rassegna per Ragazzi al Piccolo Teatro della Città sarà, domenica 14 aprile, La tartaruga e la lepre malandrina, originale fiaba della scrittrice Lina Maria Ugolini che in questi mesi sta coinvolgendo i ragazzi delle scuole in un originale laboratorio creativo e drammaturgico.

I tre porcellini
con Fabio Guastella, Luca lacono, Anita Indigeno
e l’amichevole partecipazione in voce di Giovanni Arezzo & Cristina Gennaro
Musiche originali Peppe Arezzo
Testo e Regia Fabio Guastella
Costumi Anita Indigeno e Maria Giacopino
Assistente regia Sofia Cardello
Scenografia Daniela Dimartino e Emanuele Pluchino

Piccolo teatro della città, domenica 3 marzo, ore 17.30

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci