Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Claude Debussy Treason al Teatro Machiavelli, il 20 settembre dal Parisi/Pesti Duo

Venerdì 20 settembre 2019 ore 20:30 al Teatro Machiavelli Il duo formato da Giancarlo Parisi e Katia Pesti si esibiranno nelle Oriental influences for flute and piano di Debussy

Il Teatro Machiavelli

Pubblicità

in collaborazione con

Fondazione Lamberto Puggelli,

A.P.S. Ingresso Libero,

Festival Internazionale del Val di Noto “Magie Barocche”,

Università degli Studi di Catania,

Regione Siciliana – Assessorato Turismo Sport e Spettacolo

presenta:

Claude Debussy

“TREASON”

Oriental influences for flute and piano

Giancarlo Parisi – Zi Flute, Albisiphon, Khlui

Katia Pesti – Pianoforte, Rejong, Gong

VENERDÌ 20 SETTEMBRE 2019, ore 20.30

al Teatro Machiavelli

Claude Debussy fu così affascinato dalla musica orientale, che ascoltò per la prima volta durante l’esposizione universale di Parigi nel 1889, da fargli dare alla sua unica figlia Emma-Claude il soprannome Chouchou (trad: farfalla) a cui dedicò anche la raccolta per pianoforte “Children’s corner”. In molte delle sue composizioni elementi delle scale, delle sonorità e delle poliritmie orientali si affacciano costantemente e prepotentemente nell’universo della sua scrittura ormai già distante dal classicismo ottocentesco.

Negli arrangiamenti e nelle improvvisazioni sviluppati dal duo Parisi-Pesti questi elementi vengono potenziati e messi ancor più in luce sia nella selezione dei brani effettuata che nell’utilizzo e l’inserimento nelle partiture originali di particolari strumenti come lo Zi flute (flauto brevettato dallo stesso Parisi), rejong e gong (recuperati direttamente da Pesti nei suoi viaggi a Bali).

In questo tradimento (treason) delle partiture di Debussy risiede un omaggio appassionato e “fedele” al grande spirito innovativo di un uomo che ha saputo trasformare radicalmente e concettualmente, così come simbolicamente il passaggio dal bruco alla farfalla, il corso della musica ed al suo personale “tradimento” della musica classica occidentale.

Il duo Giancarlo Parisi-Katia Pesti si è formato a Messina nel 2003.

Il loro repertorio comprende musiche di propria composizione in cui elementi del linguaggio classico e colto si fondono con sonorità e linguaggi propri della musica etnica. All’interno di questo progetto hanno molto spazio gli incastri ritmici di provenienza minimalista, ottenuti con equilibrati giochi tra il pianoforte ed i rejong balinesi, suonati con tecnica personale da Katia Pesti. Su questa tessitura ritmica ed armonica si sovrappongono i temi e le sonorità dei fiati, utilizzati da Giancarlo Parisi, che spaziano dallo Zi flute e l’Albisiphon fino alle timbriche calde ed arcaiche dei flauti etnici.

Discografia: “Terra Celeste”, Folkclubethnosuoni 2003;

Claude Debussy -“Treason”, Da Vinci Edition 2018

Giancarlo Parisi

Nato a Messina, diplomato in flauto, sassofonista, polistrumentista, si dedica allo studio di flauti e fiati ad ancia semplice ed inizia la sua attività come autore ed esecutore di musiche per teatro.

Negli anni ’90 ha collaborato in studio e in concerto con i più importanti cantautori della scena musicale italiana tra cui Fabrizio De Andrè, Mia Martini, PFM, Eugenio Finardi.

Con diversi progetti originali (tra cui il gruppo Asteriskos) di cui è stato autore di tutti i brani, ha partecipato a numerosi festival internazionali di folk e world music.

Ha partecipato alla realizzazione di diverse edizioni di “La notte della taranta” collaborando tra gli altri con Stewart Copland, Vittorio Cosma e Giovanni Sollima.

Viene considerato uno dei più rappresentativi esecutori della zampogna a paro ed ha realizzato e brevettato un modello di ZAMPOGNA A PARO “CROMATICA” come sviluppo della tradizionale “diatonica”, che permette a questo strumento linguaggi e possibilità musicali finora inaccessibili e impensabili. Con questo strumento ha composto ed eseguito il “Concerto n°1” per Zampogna a paro cromatica ed orchestra.

Insieme alla “Rampone & Cazzani” ha ideato la ripresa della produzione del SAXELLO.

Nel Giugno 2014 ha ideato, realizzato e brevettato una nuova TESTATA bitimbrica per flauto traverso denominata “Zi Flute by parisi” prodotta e commercializzata dalla “Briccialdi Flute”.

Katia Pesti

Musicista messinese, diplomata in pianoforte segue il corso di perfezionamento pianistico presso l’Accademia Chigiana tenuto dal M° Guido Agosti. In seguito si appassiona allo studio degli strumenti a percussione con il M° C. Hamouy, (direttore dei Percussionisti di Strasburgo) e parallelamente frequenta i seminari di musica contemporanea tenuti dal M° Ben Omar a Bologna.

Presso l’Istituto musicale Bellini di Catania studia musica elettronica con il M° A Cipriani.

Negli anni ’90 inizia la sua attività di pianista-compositrice.

In Indonesia conosce il Gamelan Balinese e si appassiona alla musica asiatica.

Gli esiti di questo percorso la portano a ideare un sistema compositivo in cui elementi del linguaggio classico si fondono con le timbriche di alcuni strumenti dell’orchestra balinese, che suona simultaneamente al pianoforte durante i suoi concerti.

Finalista del Concorso “Franz Liszt” per pianisti compositori Agosto 2012 (Festival di Bellagio e del Lago di Como in collaborazione con il Centro di Musica Contemporanea di Milano Fondazione Rockfeller Bellagio).

Nel 2013 presenta le sue composizioni presso il Teatro Dal Verme di Milano in occasione delle “Novità discografiche Archivi del XXI SECOLO”.

VENERDÌ 20 SETTEMBRE 2019, ore 20.30

 

INGRESSI:

intero 10€

ridotto 5€ (under30/over65)

 

INFO E PRENOTAZIONI:

[email protected]

328 96 89 007 (anche WhatsApp)

 

 

Teatro Machiavelli di Palazzo San Giuliano – Piazza Università, 13 – Catania

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: