Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Vendita Tecnis, occupazione salvaguardata e speranze nel futuro

La firma dell'accordo venerdì sera scorso. Attanasio e Turrisi: «Soddisfatti per il risultato: c'è continuità lavorativa e completamento delle opere in corso»

7

CATANIA – «Accogliamo con soddisfazione e speranza l’accordo per il trasferimento dei lavoratori dalla Tecnis alla D’Agostino, perché permette il mantenimento dei livelli occupazionali e il completamento dei cantieri per due importanti infrastrutture del territorio catanese, una stazione della Metropolitana e l’ospedale San Marco».

Lo affermano i segretari generali Maurizio Attanasio della Cisl di Catania e Nunzio Turrisi della Filca Cisl etnea, alla luce di quanto previsto e sottoscritto nell’accordo, siglato da Feneal-Filca-Fillea, conseguente alla vendita della Tecnis alla D’Agostino costruzioni, che a Catania riguarda circa 70 lavoratori tra operai e impiegati.

Per Turrisi, «l’impegno del sindacato era garantire il mantenimento dei posti di lavoro e la mobilità dei lavoratori negli altri cantieri della Tecnis. Tutto ciò è stato ottenuto: i lavoratori della consortile MetroCatania, una volta ultimati la stazione Cibali, avranno la possibilità di continuare a lavorare negli altri cantieri in quanto passeranno alle dipendenze della D’Agostino già il prossimo 30 luglio. I 25 operai impegnati nel cantiere dell’ospedale San Marco ci passeranno alla fine dei lavori, entro il 31 dicembre 2019».

Secondo Attanasio, «si tratta di un ottimo risultato che, oltre a dare serenità e continuità lavorativa, permetterà di completare i lavori in due importanti infrastrutture di grande valenza sociale per la mobilità e l’assistenza sanitaria nel territorio catanese: la stazione metropolitana di Cibali permetterà di servire un grande quartiere catanese e l’ospedale San Marco potrà aumentare le proprie potenzialità ricettive e di cura. È un auspicio anche per le opere che dovranno essere avviate e di cui Catania ha grande bisogno per il lavoro e lo sviluppo».
CISL Catania

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci