Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Violenza di genere, on-line un vademecum con consigli e numeri utili

Dopo il convegno sul "Codice Rosso", Come affrontare una violenza fisica, come identificare una violenza psicologica e consigli per le giovani donne

CATANIA – Come affrontare una violenza fisica, come identificare una violenza psicologica, come comprendere una violenza verbale. E poi consigli per le più giovani, e i numeri utili ai quali rivolgersi per tutte le donne che vengono in contatto col fenomeno della violenza.

C’è tutto questo nel vademecum “Codice Rosso” realizzato nell’ambito del convegno organizzato dalle segreterie provinciali della Cisl e del sindacato di polizia Siulp e dall’Ordine degli avvocati di Catania, svoltosi il 22 novembre scorso, per anticipare le manifestazioni della Giornata internazionale per eliminare la violenza contro le donne del 25 novembre.

Cassella-Ferrara-Attanasio

«Scopo dell’opuscolo – sottolineano Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, Maurizio Ferrara, segretario generale provinciale Siulp, ed Elena Cassella, avvocato e presidente della scuola forense “Fondazione V.Geraci” di Catania – è di infondere alle donne dignità, fiducia in se stesse, bisogno di essere rispettate. E fornire una linea guida chiara e di facile consultazione sia per loro sia per gli uomini perché insieme si impari il rispetto, soprattutto nei rapporti di coppia».
Il vademecum è stato distribuito a margine del convegno e ora è scaricabile anche on line dal sito della Cisl, all’indirizzo http://cislcatania.it/News/CODICE-ROSSO-IL-VADEMECUM e da tutte le testate on line che vorranno renderlo disponibile. Tra i prossimi impegni della Cisl contro la violenza di genere, coordinati dalla segretaria territoriale Ornella Romeo e dalla responsabile del Dipartimento pari opportunità e diritti sociali Iolanda Iacapraro, l’avvio di intese con le forze dell’ordine e i servizi sociali dei vari distretti socio-sanitari per incrementare la presenza delle case-accoglienza per le donne vittime di violenza nel territorio catanese.

[wp-embedder-pack width=”100%” height=”400px” download=”all” download-text=”Visualizza o scarica” attachment_id=”52646″ /]

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci