“Gli eroi normali della guerra al Covid-19 sono i lavoratori della Sanità. Tutti i lavoratori della Sanità. Per questo, chiediamo all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, un confronto urgente sulle piante organiche del Servizio pubblico siciliano perché siano date risposte concrete alle carenze del sistema e manifestata concreta gratitudine agli operatori sanitari. Medici e infermieri”. Lo affermano i segretari generali di Uil e Uil Fpl Sicilia, Claudio Barone ed Enzo Tango, che aggiungono: “È sicuramente importante il confronto avviato dall’assessore Razza con le organizzazioni di categoria dei medici, ma lui per primo sa quanto sia necessario intervenire sulla mappa dei buchi di ospedali e strutture della tanto invocata medicina territoriale con assunzioni che valorizzino innanzitutto il patrimonio professionale e umano rappresentato da chi, con qualunque ruolo, ha vissuto in prima linea questi mesi di pandemia. Adesso, che le risorse ci sono, è tempo di programmare le sfide future. Non a pezzi, ma globalmente”.

Pubblicità