Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Ugl Catania. Avviato il ciclo di appuntamenti del progetto “Educazione alla difesa”

Curato dal Dipartimento pari opportunità con esperti del settore. Prossimo appuntamento il 28 febbraio

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Si è tenuto lo scorso venerdì, nella sala conferenze della Ugl di Catania, il primo dei sei incontri del progetto “Educazione alla difesa” organizzato dal Dipartimento provinciale pari opportunità del sindacato etneo, guidato dalla responsabile Giusy Fiumanò che ha portato i saluti dell’Unione territoriale del lavoro. Ad introdurre invece il tema del percorso, inserito nell’ambito delle varie attività sociali e culturali che la Ugl ha in programma di organizzare in questo 2020, sono stati l’esperto in scienza e tecnica dello sport Leonardo Fichera e l’avvocato Cettina Marcellino. Per il professor Fichera, maestro di arti marziali, il progetto condiviso con l’organizzazione sindacale nel tempo potrà diventare uno strumento utile a coinvolgere sempre di più un pubblico, formato in particolare da donne, nell’ottica di un ampliamento delle conoscenze di base delle tecniche di difesa attraverso un costante esercizio fisico e mentale, duraturo nel tempo. Il legale Marcellino, invece, ha approfondito la tematica riguardante la tanto discussa legittima difesa tramite tutti i riferimenti di legge attualmente in vigore, ricordando come bisogna sempre evitare l’eccesso con una reazione proporzionata rispetto all’azione subita. L’incontro si è poi concluso con una breve ed interessante dimostrazione di tecniche di difesa, con il coinvolgimento del pubblico presente in sala. Il prossimo appuntamento, che si terrà il 28 febbraio alle 16.30, vedrà la presenza della psicologa Susanna Basile che si occuperà dell’approfondimento sull’aspetto psicologico della difesa personale e della prevenzione, gestione degli episodi di violenza, nonché del maestro di arti marziali Fichera. Altri momenti di incontro si terranno il 13 e 27 marzo, ed il 3 aprile.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci