Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

L'Università che cambia
Sulla stabilizzazione dei precari storici arriva il plauso dei sindacati

Al rettore Francesco Priolo: "Rispettato quanto detto in campagna elettorale. Adesso completare il percorso"

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Nella nota dei sindacati si legge: “Accogliamo con gioia la stabilizzazione di un nutrito gruppo di precari storici dell’Università di Catania, sancita questa mattina con la firma sui contratti nell’aula magna dell’ateneo. Facciamo un plauso per questo al rettore Francesco Priolo che ha rispettato l’impegno preso in campagna elettorale, dandone seguito in uno dei primi atti di questo suo mandato. Come organizzazioni sindacali confederali non possiamo che essere soddisfati di aver portato a compimento una lunga battaglia, che oggi vede passare a tempo pieno ed indeterminato 140 lavoratori dopo oltre 10 anni di precariato. Ci auguriamo adesso che il buon lavoro fin qui fatto non venga perso di vista, perchè presto si possa giungere ad ottenere il completamento del percorso avviato.” Lo dicono i segretari generali territoriali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Enza Meli e Giovanni Musumeci, insieme ai segretari delle federazioni di categoria Tino Renda di Flc Cgil, Antonella Lanzafame Cisl università, Alfredo Lo Presti di Uil scuola Rua e Raffaele Lanteri di Ugl università.
Comunicato stampa congiunto

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci