Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Ordine dei medici di Catania, l’appello al voto Ugl: “Necessaria una guida”

“Serve forte contributo di partecipazione, per chiudere una pagina triste e riaprire un nuovo capitolo per ridare prestigio alla categoria” dichiarano il segretario regionale Raffaele Lanteri ed il segretario provinciale Aurelio Guglielmino

CATANIA – Nuove elezioni per l’Ordine dei medici di Catania che, da oggi fino a martedì 29, proverà a scegliere il nuovo presidente dopo il lungo commissariamento. Ed anche su questa tornata elettorale la Ugl catanese lancia un accorato appello alla categoria, tramite la federazione Medici con il segretario regionale Raffaele Lanteri ed il segretario provinciale Aurelio Guglielmino. “Dopo le note vicende che hanno condizionato ancora una volta la vita dell’Ordine, abbiamo cinque giorni di tempo per raggiungere il quorum e garantire una guida al nostro Ordine.

Nell’auspicare che in queste giornate vi sia un sano confronto democratico e non mere speculazioni su intoppi tecnici, ci auguriamo che già la prossima settimana il voto possa sancire la definitiva elezione di presidente e consiglio, soprattutto in questo momento storico che sta continuando a vedere i medici in prima linea nella gestione del contrasto dell’epidemia nella provincia. Ci appelliamo quindi alla coscienza di tutti i colleghi, perché diano un forte contributo di partecipazione per mettere definitivamente la parola fine a questo triste capitolo e voltare pagina, con una governance autorevole e qualificata capace di rilanciare l’Ordine ed assicurargli il prestigio che merita. Confidiamo quindi nella responsabilità di tutti, perché l’Ordine stesso non è degli eletti ma di tutti i medici catanesi – concludono Lanteri e Guglielmino – e per questo speriamo in una consistente affluenza al seggio da parte degli aventi diritto al voto.”

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci