Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Lutto
Disabilli, il dolore della Ugl per la scomparsa del fondatore del Csr Aias

“Con l’ingegner Lo Trovato la Sicilia perde un grande pioniere ed un visionario delle attività di assistenza alla disabilità.”

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Sulla notizia della scomparsa dell’ingegner Francesco Lo Trovato, fondatore ed anima del Csr Aias che ha sede a Viagrande in provincia di Catania ed in varie provincie siciliane, si registra l’intervento della Ugl con il segretario territoriale catanese Giovanni Musumeci, il segretario regionale della federazione Ugl sanità, Carmelo Urzì, ed il segretario dell’Unione regionale Giuseppe Messina. “Siamo profondamente addolorati ed esprimiamo con affetto il più sentito cordoglio alla famiglia, ma anche alle strutture del Csr Aias che oggi piangono la dipartita di un grande pioniere del settore. Non vi è dubbio che l’intera Sicilia ha perso un padre e visionario delle attività di assistenza alla disabilità, che per decenni ha dato e sta continuando ancora a fornire cure e sostegno ai diversamente abili. Proprio oggi, come organizzazione sindacale, abbiamo inviato alla Regione Siciliana la richiesta di riattivazione dei centri di riabilitazione, così come previsto dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 26 aprile. Dedichiamo questa nostra iniziativa all’ingegner Lo Trovato, nella certezza che l’avrebbe appieno appoggiata, consapevoli che il riavvio delle attività di cura terapeutica dei disabili sia il miglior modo per onorarne la memoria.”

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci