Sicilia Report
Sicilia Report

Coronavirus, la Cisl piange Gianfranco Raco, morto ieri in ospedale

Si occupava del settore Igiene ambientale della Fit Cisl etnea

CATANIA – La Cisl di Catania piange Gianfranco Raco, dirigente della Fit Cisl etnea, federazione per la quale da due anni si occupava del settore Igiene ambientale. Raco, 69 anni, è stato stroncato dalle complicanze dell’infezione da coronavirus che lo ha costretto in ospedale dal 16 marzo.
Alla moglie Rita e ai figli Francesco e Anna va l’abbraccio dell’intera organizzazione sindacale.

Bottone 980×300

«Gianfranco era un sindacalista serio e una persona d’altri tempi – così lo ricorda Mauro Torrisi, segretario generale della Fit Cisl etnea – ne ricordo l’impegno, la passione e la lealtà. È una grave perdita per la nostra organizzazione e una perdita ancor più grave per i suoi cari e i suoi amici».
«È una grave perdita per la Fit – dichiara Dionisio Giordano, segretario generale della Fit Cisl siciliana – per l’apporto umano e l’esperienza maturata nel tempo che aveva messo a disposizione dell’intera nostra organizzazione sindacale».

«Ci lascia un amico, una brava persona, un buon dirigente sindacale e padre di famiglia – commenta Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania – portato via da un nemico subdolo, da un’epidemia feroce, che sta mietendo fin troppe vittime. Gianfranco era una persona amata e stimata, un sindacalista apprezzato dai lavoratori, dagli amministratori pubblici della provincia e da tutto il gruppo dirigente della federazione della Fit Cisl e di tutta la Cisl catanese».

Commenti