Catania, 21 maggio 2021 –  «La conferma della gara per affidare la progettazione definitiva per ristrutturare il poliambulatorio Asp di Misterbianco è una buona notizia che accogliamo con cauto ottimismo. I tempi che si prospettano, infatti, perché si arrivi concretamente ad avviare il cantiere non appaiono brevi. Si acceleri la procedura e non si disperdano risorse in ulteriori affitti».
La Cisl di Catania, per voce del segretario generale Maurizio Attanasio, così commenta l’ulteriore tappa della procedura per ripristinare la struttura sanitaria di via Galilei a Misterbianco, pubblicata oggi sul quotidiano La Sicilia.
«Nello stesso tempo però – sottolinea – non può che suscitare perplessità la contemporanea ricerca di mercato che l’azienda sanitaria fa, per individuare a Misterbianco locali da adibire a servizi sanitari e consultorio familiare. Quest’ultimo manca da diversi anni dal centro etneo e tale mancanza non ha fatto altro che acuire i disagi sopportati dalla popolazione misterbianchese e dei centri limitrofi già fortemente penalizzati dall’assenza dei servizi offerti nella struttura di via Galilei».

Pubblicità

Secondo il numero uno della Cisl catanese «piuttosto che impegnare somme per ulteriori locazioni di immobili, con caratteristiche peraltro difficilmente reperibili sul mercato, appare opportuno accelerare, e con la giusta attenzione e precisione, le procedure per avviare al più presto concretamente la ristrutturazione del complesso di via Galilei alla quale destinare anche risorse adeguate».

«D’altra parte – continua Attanasio – l’Asp di Catania ha manifestato recentemente grande disponibilità nell’accogliere le richieste della Cisl e della federazione Fnp Pensionati e permettere la realizzazione dell’hub vaccinale nel centro culturale Mandela di Misterbianco. Tale esempio, ci impone di rappresentare ancora una volta il diritto alla salute e alla cura di tutti i cittadini di Misterbianco e a sollecitare l’azienda a non disperdere ulteriori energie e risorse che non siano destinate al poliambulatorio».

«La Cisl di Catania – conclude Attanasio – insieme con le sue federazioni che rappresentano il mondo della sanità, Cisl Medici e Cisl Funzione Pubblica, vigileranno che il percorso per riavere i servizi dell’Asp nella struttura poliambulatoriale di Misterbianco si completi quanto prima, nell’interesse della popolazione anche vicina e degli operatori sanitari».

 

 

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità