Catania, 29 aprile 2021 – Continuano le violenze nei confronti degli operatori d’esercizio mentre svolgono il proprio lavoro. Oggi, giovedì 29.04.2021 sulla linea 935, presso il capo linea di Piazza delle Repubblica, un operatore d’esercizio è stato inspiegabilmente aggredito da un automobilista.
L’autista, appena giunto alle ore 10,45 al polo di piazza della Repubblica, sceso dall’autobus, è stato subito aggredito all’improvviso, senza nemmeno rendersi conto di cosa stesse accadendo, preso a colpi di bastone e solo grazie alla presenza di altri colleghi si è evitato il peggio.
Il conducente è stato trasportato in autoambulanza presso l’ospedale Garibaldi dove ha ricevuto le cure del caso con prognosi di giorni 10.

Pubblicità

Quello che ci rattrista, oltre al gesto deprecabile, è il continuo ripetersi di questi atti ingiustificabili nei confronti di chi svolge un servizio per la collettività.
I Segretari di categoria di Alessandro Grasso e Orazio Magro (FILT CGIL), Mauro Torrisi (FIT CISL) e Romualdo Moschella (FAISA-CISAL) chiederanno un urgente incontro a S.E. il Prefetto di Catania per porre fine una volta per tutte a questi assurdi gesti di inciviltà.

Le scriventi condividono la forte presa di posizione da parte dei vertici aziendali in merito all’aggressione odierna e auspicano che, insieme alle istituzioni cittadine, vengano trovate le giuste soluzioni per una maggiore sicurezza dei dipendenti AMT e dell’intera città.

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità