Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Fsi-Usae: ricorso per recuperare 3000 euro arretrati del tempo di vestizione/svestizione

5

La Fsi-Usae con i suoi legali ha avviato le procedure per presentare un ricorso a livello nazionale, per fare recuperare ai lavoratori interessati l’equivalente di quasi due stipendi (quasi tremila euro ciascuno) come arretrati del tempo di vestizione/svestizione.

“Il tempo usato per indossare la divisa è orario di lavoro. Lo stabilisce anche il contratto e abbiamo diritto agli arretrati”, spiega Calogero Coniglio, segretario regionale della Fsi-Usae, Federazione Sindacati Indipendenti costituente della confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei..

La Corte di Cassazione (che già con la sentenza n. 20179 del 2008 ribadiva che “… chiunque sia obbligato ad usare una divisa sul luogo di lavoro ha diritto ad essere retribuito anche per il tempo occorrente per indossarla e dismetterla”) ha recentemente ribadito che tale principio era valido anche antecedentemente alla sottoscrizione del contratto e che il tempo necessario per la vestizione era tempo di lavoro effettivo e dava diritto a retribuzione.

Fsi-Usae ha così calcolato che ognuno degli interessati ha diritto al recupero degli arretrati delle relative somme che equivalgono a più di un mese di lavoro e che in alcuni casi arrivano a due mensilità (a seconda delle presenze e del tipo di turno di ognuno si va dalle 5 alle 8 settimane di lavoro). A tali somme vanno aggiunti gli oneri accessori per straordinari e gli interessi.

La vertenza riguarda tutto il personale sanitario che è “sottoposto all’obbligo di indossare una divisa”: Infermieri, Operatori Socio Sanitari, Tecnici Sanitari, Fisioterapisti , Medici, Personale Ausiliario, ecc.; tutto il personale “sottoposto all’obbligo di indossare una divisa”, aveva pieno diritto di “cambiarsi” in orario di lavoro.

“Fsi-Usae, vuole informare tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici interessate ma ha anche deciso di tutelarli su scala nazionale. Per avere gli arretrati ed ottenere tutte le
informazioni necessarie, i lavoratori possono contattare i nostri
rappresentanti in azienda. Se non ci sono nostri rappresentanti in azienda basta chiamare il numero 06.42013957 e saranno date le indicazioni necessarie”, conclude Coniglio.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci