spot_imgspot_img
HomeLavoroCina: violente proteste lavoratori Foxconn, principale fabbrica di Apple

Cina: violente proteste lavoratori Foxconn, principale fabbrica di Apple

Centinaia di lavoratori del principale impianto di produzione di iPhone di Apple in Cina si sono scontrati con il personale di sicurezza a causa delle tensioni per le dure restrizioni imposte da una recente epidemia di covid-19

Centinaia di lavoratori del principale impianto di produzione di iPhone di Apple in Cina si sono scontrati con il personale di sicurezza a causa delle tensioni per le dure restrizioni imposte da una recente epidemia di covid-19. La protesta dei lavoratori del Foxconn Technology Group è iniziata nelle prime ore di mercoledì che si sono scontrati con le guardie per i salari non pagati e i timori della diffusione dell’infezione da coronavirus. Diversi lavoratori sono rimasti feriti a seguito delle proteste. La polizia antisommossa è apparsa sul luogo degli incidenti con l’obiettivo di ristabilire l’ordine. La società, da parte sua, ha rifiutato di commentare l’incidente.

Pubblicità

 

La fabbrica, che impiega più di 200.000 lavoratori, è stata chiusa da ottobre, lasciando molti dei suoi dipendenti in isolamento, nonostante alcuni siano fuggiti a piedi dallo stabilimento il mese scorso.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

La vignetta di SR.it

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli