Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Cannizzaro: dalle assunzioni ai contratti, giro di incontri con i sindacati

Il dott. Giuffrida ha comunicato che 8 posti sono coperti e altri lo saranno: 15 posti in esito alla procedura di mobilità/concorso indetta dall’Asp di Catania per il bacino della Sicilia Orientale, 10 saranno coperti già dal prossimo 1° novembre

CATANIA – Reclutamento di personale, applicazione di istituti contrattuali, progressioni di carriera: sono alcuni dei temi affrontati nel corso degli incontri tenuti, nei giorni scorsi, dalla Direzione dell’Azienda Ospedaliera per l’Emergenza “Cannizzaro” di Catania con le Organizzazioni Sindacali che ne hanno fatto richiesta.
In tre diverse riunioni, il Direttore Generale, dott. Salvatore Giuffrida, con il Direttore Sanitario, dott.ssa Diana Cinà, e Amministrativo, dott. Giuseppe Modica, ha incontrato i rappresentanti di Uil Fpl, Fials, Nursind e Cisl Fp.
In merito all’assunzione di operatori socio sanitari, sulla quale la FIALS ha chiesto aggiornamenti, il dott. Giuffrida ha comunicato che 8 posti sono coperti e altri lo saranno: 15 posti in esito alla procedura di mobilità/concorso indetta dall’Asp di Catania per il bacino della Sicilia Orientale, 10 saranno coperti già dal prossimo 1° novembre da personale di alto profilo riqualificato (Ausiliari specializzati e Ota), due saranno avviati al lavoro dal Centro per l’Impiego e uno sarà assunto nelle prossime settimane, per rispettare la quota d’obbligo per le categorie protette. Per quanto riguarda la progressione orizzontale del personale, richiesta in particolare dalla UIL, la Direzione ha dato ampia disponibilità all’applicazione, subordinandola ad una attenta valutazione della destinazione dei fondi anche attraverso un’eventuale distribuzione periodica, su base annuale, nel riconoscimento degli effetti del relativo istituto contrattuale.

Pubblicità

Alla Nursind, che ha posto, tra l’altro, la questione della consistenza del personale in Ginecologia e Ostetricia e nelle Terapie Intensive, il Direttore Generale ha assicurato il rispetto delle necessità di ogni reparto, nonostante le difficoltà di reperimento di personale dalla graduatoria di bacino. Aperture dell’Azienda anche sul tema, sollevato dalla Cisl, del pagamento delle ore eccedenti relative al 2017, che sarà effettuato secondo criteri già adottati e quindi con particolare attenzione al personale escluso da consistenti compensi incentivanti.
A tutte le organizzazioni sindacali, il dott. Giuffrida ha chiesto condivisione delle strategie ai fini della prossima definizione del fabbisogno di personale e dunque del successivo reclutamento, che sarà avviato dopo l’approvazione dell’Atto Aziendale da parte dell’Assessorato regionale della Salute.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: