Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Asp di Catania: emergenza e nuove assunzioni di personale

Dal 16 marzo, ad oggi, sono 79 le unità di personale assunte o contrattualizzate all’Asp di Catania, per far fronte, prioritariamente, alla gestione dei servizi e alle gravi esigenze derivanti dall’emergenza pandemica

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Hanno preso servizio ieri, presso le strutture aziendali, 28 nuovi operatori della dirigenza e del comparto.
Nel dettaglio:
– 2 dirigenti medici (con contratto di lavoro libero professionale) per l’Ospedale di Caltagirone;
– 1 dirigente farmacista, per il Dipartimento del Farmaco;
– 22 infermieri (con contratto di lavoro a tempo indeterminato) agli Ospedali di: Acireale (8), Biancavilla (6), Caltagirone (4), Paternò (1); al Dipartimento di Prevenzione (2) e all’Spdc del “Garibaldi” (1);
– 1 tecnico di laboratorio (per mobilità) per l’Ospedale di Caltagirone;
– 1 tecnico di radiologia (con contratto di lavoro a tempo indeterminato) per l’Ospedale di Caltagirone;
– 1 OSS (con contratto di lavoro a tempo indeterminato) all’Ospedale di Caltagirone.
«Ringrazio tutti gli operatori – afferma il dott. Maurizio Lanza, direttore generale dell’Asp di Catania -, per la responsabilità, la dedizione e il senso del dovere che stanno esprimendo in questo difficile momento. Grazie al loro impegno garantiamo i servizi ai cittadini, per la parte sanitaria, e le risorse e i supporti necessari a tutte le attività aziendali, per la parte amministrativa».

Dal 16 marzo, ad oggi, sono 79 le unità di personale assunte o contrattualizzate all’Asp di Catania, per far fronte, prioritariamente, alla gestione dei servizi e alle gravi esigenze derivanti dall’emergenza pandemica.
«L’assegnazione del personale alle strutture sanitarie segue, com’è naturale in questa fase, la logica della priorità dei servizi – spiega il dr. Antonino Rapisarda, direttore sanitario dell’Asp di Catania -. Gli Ospedali e il Dipartimento di Prevenzione rappresentano le prime linee d’azione; per questa ragione forniamo loro il massimo supporto, garantendo, al contempo, l’erogazione di tutti i servizi secondo le disposizioni impartite dai governi, nazionale e regionale. Voglio anche io ringraziare il personale per il senso di responsabilità e la professionalità che stanno esprimendo in questo momento. Alla cittadinanza ribadisco l’invito a rispettare le disposizioni governative, a restare a casa, a limitare gli spostamenti, a non allentare l’attenzione. Aiutate il sistema sanitario ad aiutarvi!».
L’attività di reclutamento delle risorse umane procede senza sosta utilizzando diverse procedure e le graduatorie di bacino attive.
Sono, inoltre, aperti i termini per la presentazione delle candidature relative all’Avviso pubblico per la formazione di elenchi finalizzati al reclutamento di personale sanitario per eventuali assegnazioni di incarico libero professionali connessi all’emergenza pandemica.
I profili professionali richiesti sono:
a. infermieri
b. medici possibilmente specialisti in:
– anestesia e rianimazione
– terapia intensiva e del dolore
– malattie dell’apparato respiratorio
– malattie infettive e tropicali
– medicina d’emergenza e urgenza
– medicina interna
– malattie dell’apparato cardiovascolare
– radiodiagnostica
– igiene e medicina preventiva e specializzazioni equipollenti
Gli interessati potranno consultare il relativo bando nella sezione “news” del sito aspct.it. Gli elenchi rimarranno aperti fino a quando l’Azienda riterrà opportuno in relazione allo sviluppo della situazione emergenziale e, comunque, non oltre il perdurare della stessa.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci