Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Amt, Cgil-Cisl-Uil e Ugl dopo l’incontro in municipio soddisfatti a metà

«Bene la proroga del contratto di servizio, male l'assenza di risposte su stipendi e organizzazione interna»

Catania, 30 luglio 2019 – «Soddisfatti a metà: bene la proroga del contratto di servizio, male l’assenza di risposte su stipendi e organizzazione interna». Così commentano i rappresentanti sindacali dei lavoratori dell’Amt di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, dopo l’incontro a Palazzo degli Elefanti con l’amministrazione comunale e il cda della partecipata comunale del TPL.

Pubblicità

«Se da una lato è positivo aver prorogato il contratto di servizio, e per ciò riconosciamo l’impegno e il lavoro prodotto dal cda e dall’amministrazione comunale – spiegano Alessandro Grasso e Orazio Magro (Filt Cgil), Mauro Torrisi e Maurizio Monteleone (Fit Cisl), Salvo Bonaventura e Franco Di Guardo (Uiltrasporti), Giuseppe Scannella e Maurizio Vitello (Ugl Trasporto) – dall’altro, giudichiamo negativamente l’assenza di risposte sugli stipendi e su quale sarà la catena di comando che attuerà in concreto quanto deliberato dal consiglio d’amministrazione dell’azienda».

«Quest’ultima – sottolineano i rappresentanti sindacali – non è una questione secondaria, perché senza certezze sui ruoli, sulle figure e sulle mansioni di controllo viene messa in discussione la sicurezza stessa dell’esercizio. E avere una precisa linea organizzativa interna va a vantaggio dell’efficienza e della produttività. Tutto ciò a un costo irrisorio. Ecco perché la questione non può restare in sospeso: essa rappresenta un passo decisivo per il vero rilancio dell’azienda e aspettiamo risposte certe, restando vigili con il sostegno continuo delle nostre confederazioni provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl».

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: