13.2 C
Catania
venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img
HomeLavoroAlmaviva: incontro al Mimit, governo Sicilia "pronti a fare la nostra parte"

Almaviva: incontro al Mimit, governo Sicilia “pronti a fare la nostra parte”

Prosegue il confronto tra il governo regionale e quello nazionale sulla vertenza Almaviva. Oggi si è tenuto a Roma, al ministero delle Imprese e del made in Italy, un nuovo incontro con gli assessori regionali al Lavoro e alla famiglia, Nuccia Albano, e alle Attività produttive, Edy Tamajo, presenti anche i rappresentanti dei ministeri del Lavoro e della Salute. Tra i vari argomenti affrontati, si è discusso del prolungamento degli ammortizzatori sociali oltre la scadenza del 28 febbraio, di incentivi all’esodo e dell’assorbimento dei lavoratori da parte di altre aziende.

Pubblicità

«Apprezziamo molto –  afferma l’assessore Tamajo – le garanzie che ci hanno confermato oggi i ministri sia in termini di risorse finanziarie, necessarie alla cassa integrazione, sia in termini occupazionali. Ringrazio in particolare il ministro Urso che, attraverso i suoi collaboratori, sta eseguendo un’approfondita ricognizione con numerose imprese che, potenzialmente, potrebbero essere interessate a inglobare le commesse Almaviva. Siamo fiduciosi che il governo romano trovi in breve tempo una soluzione definitiva a questa vertenza che rischia di mettere in ginocchio centinaia di famiglie siciliane. A loro, per quanto riguarda le mie competenze assessoriali, assicuro il massimo sostegno».
«Continuiamo a interloquire con il ministro Urso per la vertenza Almaviva – aggiunge l’assessore Albano – il quale ha dimostrato sensibilità umana e particolare attenzione a ogni professionalità acquisita nel tempo da parte dei lavoratori e di questo lo ringraziamo. L’impegno mio e del collega Tamajo è costante, continuativo, per la buona soluzione del problema. Ognuno per le rispettive competenze, ma a nome del governo, farà la propria parte. La disponibilità dell’assessorato al Lavoro è quella di individuare e finanziare percorsi di riqualificazione e formazione dei dipendenti, a spese della Regione, per metterli nelle condizioni di essere utili alle imprese e abbattere il gap che li vede distanti dall’interesse produttivo dell’impresa stessa. Si tratta di azioni concrete per le quali invitiamo Almaviva a guardare con benevolenza all’azione ed evitare licenziamenti».

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli