Sicilia Report
Sicilia Report

Centri storici Sicilia: decreti da oltre 2,7 milioni per tre comuni del messinese

Falcone: "risanamento urbano per riaccendere economia e territori"

Palermo, 3/11/2020 – “Superano i 2,7 milioni di euro le somme che, con l’ultima tornata di decreti formalizzati dal Dipartimento Infrastrutture, il Governo Musumeci ha assegnato a tre Comuni del Messinese per riqualificare centri storici e beni architettonici. Azioniamo la leva del risanamento urbano per riaccendere, con gli investimenti pubblici, l’economia locale e virtuosi processi di valorizzazione dei nostri centri storici”.

Bottone 980×300

Lo afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, presentando i tre decreti che assegnano ai Comuni di Castelmola, Limina e Capri Leone, in provincia di Messina, oltre 2,7 milioni di euro per interventi di riqualificazione urbana.

“A Castelmola – illustra Falcone – abbiamo destinato 1,2 milioni per la riqualificazione, la manutenzione e l’efficientamento energetico del Municipio. A Limina vanno invece 709mila euro per il recupero architettonico del quartiere Annunziata. Quest’area è esposta anche a dissesto idrogeologico, in passato è stata colpita da pesanti alluvioni, e per questo interverremo anche per prevenire il rischio. Infine, abbiamo formalizzato circa 880mila euro per il Comune di Capri Leone e la riqualificazione del contesto rurale di particolare pregio del centro storico. Entro 180 giorni le amministrazioni locali dovranno bandire le gare d’appalto e assegnare le opere. Un ringraziamento – conclude l’assessore Falcone – va al direttore del Dipartimento Infrastrutture Fulvio Bellomo per l’attenzione e l’impegno messo in campo”.

Commenti