«Siamo tornati in questo grande cantiere per una visita che ci serve ad approfondire lo stato dell’arte dell’infrastruttura e a confermare l’obiettivo che il governo Musumeci ha fissato: completare nel 2022 il lotto fra Ispica e Modica della Siracusa-Gela». Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, a margine della visita al cantiere dell’autostrada Siracusa-Gela nel tratto fra il nuovo casello di Ispica-Pozzallo e la città di Modica. L’opera, realizzata dal Consorzio autostrade siciliane, prevede la costruzione di un tratto autostradale di circa 10 chilometri in provincia di Ragusa, in prosecuzione del segmento fra Rosolini e Ispica, aperto al traffico agli inizi di agosto. Presenti anche il deputato regionale Giorgio Assenza, il direttore generale del Cas Salvatore Minaldi e i tecnici della Direzione lavori e dell’impresa esecutrice Cosedil.

Pubblicità

 

«Nel corso dell’ultima riunione con la nuova direzione lavori, i vertici del Cas e di Cosedil – ha aggiunto Falcone – abbiamo preso atto di un andamento lavori che ha il segno positivo, ma che può ulteriormente migliorare. Questa autostrada era un’incompiuta, ma quel momento buio appartiene ormai al passato. Adesso è possibile guardare al nuovo obiettivo con fiducia, per dare alla Sicilia un’infrastruttura realmente strategica e collegare per la prima volta l’autostrada fino alla prestigiosa Modica».

0 0 voti
Valuta articolo
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti