Sicilia Report
Sicilia Report

Il premier incaricato Mario Draghi alla Camera

Draghi "domina" twitter, boom di like per il Quirinale

Roma, 4 feb – Il premier incaricato Mario Draghi è da poco arrivato alla Camera dei deputati. Oggi è previsto l’avvio delle consultazioni.

Bottone 980×300

Aspettando l’impatto dell’ex presidente della Bce sulla politica, per ora è evidente un ‘effetto Draghi’ anche sul web, in particolare su Twitter. La società Reputation Science ha infatti monitorato le conversazioni online e ha registrato come nell’ultima settimana, con un picco tra la serata di martedì 2 e le prime ore di mercoledì 3 febbraio, l’ex presidente della Bce è stato menzionato sul web oltre 260 mila volte. Nelle 24 ore precedenti l’incontro al Quirinale, inoltre, il suo nome compare abbinato a quello del presidente Mattarella in oltre 35 mila contenuti online. Ilmondo dei social ha accolto con frenesia la sua convocazione come testimonia la grande popolarità degli hashtag #Draghi e #DraghiPremier.

Tra i ‘tweet’ che hanno ottenuto maggiori interazioni, al primo posto compare quello con il quale l’account ufficiale del Quirinale ha annunciato la convocazione di Mario Draghi (5.700 Retweet e 20,8 mila like). Al secondo posto la battuta del comico Luca Bizzarri (”Draghi non ha un profilo Twitter. È già qualcosa” ha scritto il comico genovese ) seguita dalla reazione di Carlo Cottarelli. L’economista – anch’egli in passato incaricato di formare un nuovo governo – saluta con favore la convocazione di Draghi e scrive: ”Un solo commento sugli eventi di questa sera: per fortuna che abbiamo un presidente come Mattarella. Non credo ci potesse essere una scelta migliore di Draghi per il nostro Paese”, generando molti retweet e apprezzamenti.

Tra le reazioni ”a caldo” dei leader politici, arrivate nella serata di martedì, molte ‘connessioni’ per il tweet in cui Matteo Salvini cita l’Articolo 1 della Costituzione , per quello con il quale GiorgiaMeloni ha annunciato di voler ridare la parola agli italiani e per l’annuncio di Carlo Calenda di voler sostenere un eventuale Governo diMario Draghi. Ancora silenti, su Twitter, il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti (che si è espresso però tramite la propria pagina Facebook) e l’esponente del Movimento 5 Stelle Luigi DiMaio, il cui ultimo cinguettio è un messaggio di solidarietà alla sindaca Virginia Raggi. In tendenza, invece, nella mattina di mercoledì 3 febbraio, il tweet con il quale Matteo Renzi commenta la scelta del presidente Mattarella: ”Ora è il momento dei costruttori. Ora tutte le persone di buona volontà devono accogliere l’appello del Presidente #Mattarella e sostenere il governo di Mario #Draghi. Ora è il tempo della sobrietà. Zero polemiche, Viva l’Italia” che nella prima ora aveva già ottenuto oltre 230 retweet e 1.4k like su Twitter.
(Adnkronos/LabItalia)

Commenti