spot_imgspot_img
HomeFormazioneUnict, La questione rifiuti a Catania, quale soluzione per quale problema?

Unict, La questione rifiuti a Catania, quale soluzione per quale problema?

L’incontro è rivolto a chiunque sia interessato a partecipare alla co-produzione di strategie di azione condivise tra attivisti, ricercatori e cittadinanza

Sabato 13 e domenica 14 novembre, in varie sessioni, si svolge l’atelier territoriale “La questione rifiuti a Catania. Quale soluzione per quale problema?” organizzato dall’Università di Catania nell’ambito del progetto interdipartimentale “Reverse”, di cui fanno parte i dipartimenti di Scienze politiche e sociali, Scienze umanistiche e Ingegneria civile e Architettura.

Pubblicità

 

L’evento rappresenta un momento di formazione organizzato da una partnership tra i ricercatori e le ricercatrici del progetto e organizzazioni impegnate a contrastare l’attuale modello di gestione dei rifiuti su tutto il territorio della città metropolitana di Catania: l’Osservatorio Rifiuti Catania, il Presidio Partecipativo del Patto di Fiume Simeto, e il Comitato per il Territorio No discarica Armicci – Bonvicino di Lentini.

 

L’incontro è rivolto a chiunque sia interessato a comprendere la natura transdisciplinare del “problema rifiuti”, al fine di partecipare alla co-produzione di strategie di azione condivise tra attivisti, ricercatori e cittadinanza.

 

Sabato 13 novembre, a partire dalle 9,30, al Monastero dei Benedettini, l’apertura dei lavori con la sessione di autoformazione coordinata da Laura Saija e presentazione della “Mappatura dei conflitti territoriali della Sicilia Sud-Orientale” a cura di Federica Frazzetta e Paola Imperatore. Nel pomeriggio, a partire dalle 14, allo Studentato Occupato 95100 (via Gallo 15, Catania), si terrà “Oltre i principi, quali azioni?”, tavola rotonda con i rappresentanti di organizzazioni impegnate sul tema dei rifiuti a Catania, e “L’ecosistema sociale locale e ciclo rifiuti”, attività laboratoriale a cura di Filippo Gravagno.

 

Domenica 14 novembre alle 9, all’Oasi di Ponte Barca a Paternò, passeggiata di plogging con momenti di approfondimento sul contesto e le dinamiche del ciclo dei rifiuti locali, a cura di ViviSimeto in collaborazione con Presidio ed Ecomuseo del Simeto. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, alla Fattoria sociale Agorà (contrada Schettino, Santa Maria di Licodia), sessione conclusiva di condivisione delle lezioni apprese coordinata da Giusy Pappalardo.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli