Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Ricognizione e sorveglianza: concluso a Sigonella il primo corso “Operatore Tecnico di Bordo” su P-72A

Tre nuovi operatori dell’Aeronautica Militare sono stati formati dal 86° Centro Addestramento Equipaggi del 41°Stormo Antisom

Lo scorso 7 Settembre, tre nuovi operatori dell’Aeronautica Militare hanno sostenuto e superato gli esami finali per il conseguimento della qualifica di Operatore Tecnico di Bordo (OTB) sul velivolo P-72A del 41° Stormo Antisom di Sigonella.

Tra i membri dell’equipaggio del P-72A, quella di OBT è una delle figure peculiari che storicamente viene assicurata dagli specialisti dell’AM a differenza delle altre che potrebbero provenire anche dalla Marina Militare (MM). Infatti, esempio unico nelle Forze Armate, gli equipaggi del 41° Stormo provengono sia dai ranghi dell’AM che dalla MM.

L’esigenza del corso, rivolto al personale della categoria “Operatore di Bordo” già assegnato al 41° Stormo, è scaturita con l’introduzione in linea del velivolo P-72A e della conseguente rimodulazione delle figure degli OBT – che in qualità di TEV (“vedette”) già operavano sul “Atlantic”- al fine di compiere la Mission in tutte le sue fasi.

Gli avieri aspiranti avevano iniziato l’attività formativa a gennaio 2020 e, dopo essere stati sottoposti ad un Entry Level Test al fine di determinarne la propensione all’impiego a bordo del velivolo, hanno seguito un preciso percorso teorico e, in particolare, pratico con un’intensa attività addestrativa in volo, sia diurna e che notturna, sempre seguiti dai tutor dell’86° Centro Addestramento Equipaggi del 41° Stormo.

Il prossimo obiettivo degli OTB appena formati anche l’abilitazione a “Capo Velivolo”, presso i locali 11° Reparto Manutenzione Velivoli e il Gruppo Efficienza Aeromobili del 41° Stormo. Ciò, in considerazione della possibile proiezione del velivolo P-72A per missioni (anche di lunga durata) in località distanti dalla “Main Base” di Sigonella.

A qualifica acquisita, nel congratularsi con i nuovi OTB, il Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Gianluca Chiriatti, ha detto loro che: “[…]negli ultimi anni l’assetto P-72A è cresciuto notevolmente, riscuotendo apprezzamenti in ambito nazionale ed internazionale. Merito di voi equipaggi, che avete imparato ad utilizzarlo nelle piene capacità. La vostra voglia e professionalità, oltre ad uno stimolo per migliorarsi, sono un valore aggiunto per la Forza Armata e la piena testimonianza per poter incrementare ulteriormente le capacità operative del sistema d’arma del 41° Stormo”.

Con le inevitabili difficoltà connesse dettate dall’attuale situazione emergenziale legata al COVID-19, il corso è stato sempre svolto nel rigoroso rispetto di tutte le misure sanitarie precauzionali

Il “P-72A” del 41° Stormo Antisom di Sigonella è un pattugliatore marittimo a medio raggio, con caratteristiche “ognitempo” e in grado di svolgere una variegata tipologia di missioni. Le caratteristiche principali sono la versatilità, la rapidità d’intervento, la possibilità di rischieramento, la capacità di condivisione in tempo reale dei dati acquisiti e l’affidabilità, che fanno del P-72A un sistema d’arma all’avanguardia. Sebbene risulti particolarmente idoneo all’impiego su mare a media-bassa quota, il velivolo può operare in ambienti diversificati, a varie latitudini, con fattori climatici anche considerevolmente differenti, indipendentemente dalle condizioni di luce (H24) ed in condizioni meteorologiche marginali.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci