Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Wu Ming 1 e Nazim Comunale in Piazza dei Libri. Il gran finale di Stralunata il 31 agosto e il 1° settembre

La fortunata rassegna letteraria e musicale dell’estate, curata da Francesco Cusa, giunge al termine con gli ultimi due, imperdibili, appuntamenti della stagione

CATANIA – Sotto un tappeto di stelle, guidati da una luna nuova, ai piedi del Castello Ursino sta per cominciare una doppia avventura stralunata. Agli spettatori non resta che abbandonare ogni convenzione e lasciarsi guidare dalla meditata spontaneità dell’improvvisazione: è la musica che incontra la scrittura per regalare nuove magiche, edite, storie tutte da condividere.
«La guerra non la pagherà solo il regime: la pagherà l’Italia, e noi erediteremo le macerie. Però noi vediamo l’occasione di ricostruire! Invece là, – puntò il bastone in direzione del continente, – la maggior parte della gente ancora sonnecchia, intorpidita dal fascismo. Qui a Ventotene vediamo il futuro, mentre nel resto d’Italia non ne hanno la minima idea! E allora chi sono gli isolati? Chi sono i veri prigionieri del loro tempo?» È sulle parole del celebre scrittore e traduttore Wu Ming 1, pseudonimo di Roberto Bui, che giungiamo alla fine di questo torrido agosto. La narrazione si incontrerà e si scontrerà con la musica di Fabrizio Puglisi, uno dei pianisti più brillanti ed esplorativi della musica contemporanea europea e con quella di Francesco Cusa, batterista-scrittore di spicco della scena jazz contemporanea.

Il libro protagonista dell’appuntamento di sabato 31 agosto in Piazza dei Libri sarà “La Macchina del Vento”. Isola di Ventotene, colonia di confino degli antifascisti, 1939”, pubblicato da Einaudi editore.
Erminio è un giovane socialista, ex studente di Lettere a Bologna. Voleva fare la tesi sui mari d’Italia nei miti greci e adesso, ironia della sorte, è segregato su uno scoglio nel Tirreno, di fronte alla dimora della maga Circe, dove rischia di impazzire. Per non cedere, Erminio guarda all’esempio di un compagno più anziano, un uomo carismatico e tenace, da dieci anni prigioniero del regime. Si chiama Sandro Pertini. Una mattina d’autunno, dal piroscafo Regina Elena sbarca in catene Giacomo, un nuovo confinato. È un fisico romano e ha un segreto. Anzi, più di uno. Mentre l’Italia entra in guerra e la guerra travolge l’Italia, le stranezze di Giacomo e i misteri sul suo conto influenzano Erminio, innescando una reazione a catena e trasformando l’isola in un crocevia di epoche e mondi. Perché a Ventotene ci sono anarchici, utopisti, futuri partigiani, costituenti, pionieri dell’Europa unita… Ma c’è chi sogna ancor più in grande di loro.
Roberto Bui fa parte del collettivo di scrittori Wu Ming. È uno degli autori del romanzo Q, firmato “Luther Blissett”. Come “solista” ha scritto New Thing e, con Roberto Santachiara, Point Lenana. Per le Edizioni Alegre dirige la collana “Quinto tipo”, dedicata alla non-fiction creativa e agli “oggetti narrativi non-identificati”. È uno dei redattori del seguito blog www.wumingfoundation.com/giap.

Ma non finisce qui perché non appena la luna tornerà ad illuminare Piazza dei libri e la libreria Lunaria il pubblico si ritroverà giudice e spettatore di un nuovo duello. Alle ore 21.00 di domenica 1 settembre l’ultimo appuntamento con Stralunata ci porterà in viaggio tra le pagine-rive di parole, fotografie, pensieri, emozioni, voci senza approdo. I versi di Nazim Comunale, si incontreranno e si scontreranno con la musica dei due contrabbassisti, compositori e performer Lelio Giannetto e Alessandro Nobile.

Il libro protagonista “Lei Oceano”, edito da Terra di Ulivi, è una raccolta di quarantaquattro poesie di amore e disamore, di incontri e dis-incontri, di preghiere, antidoti, quadri alfabetici, <>. I versi sono affiancati dalle fotografie di Alessandra Calò. Il poeta, Nazim Comunale, è nato e vive a Reggio Emilia. Laureato in Storia Contemporanea, è maestro elementare dal 1999. È un poliglotta taciturno, giornalista musicale e direttore di numerose manifestazioni, cammina, suona e scrive di musica.

Stralunata è stata ideata da Francesco Cusa, organizzata da Lunaria Edizioni, la neonata casa editrice e libreria indipendente nel quartiere del Castello Ursino. Realizzata in collaborazione con l’associazione culturale Gammazita e la biblioteca urbana Piazza dei libri. Dal 15 luglio al 1 settembre ha portato in scena, all’ombra del Castello Ursino: otto scrittori, dieci musicisti, nove libri per sette sfide a singolar tenzone tra le nobili arti della musica e della parola

Evento Stralunata: http://bit.ly/2xF3hfu

I commenti sono chiusi.