Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Vizzini, Sindaci e cooperative per la Giornata mondiale del rifugiato

 

Bottone 980×300

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, promosso dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), è stata organizzata dal Comune di Vizzini, ente locale titolare dei Progetti SAI/Siproimi “Vizzini Ordinari” e SAI/Siproimi “Vizzini MSNA”, una conferenza stampa che si svolgerà lunedì 21 giugno 2021, alle ore 12.30, presso la Sala Consiliare dello stesso comune di Vizzini.
I progetti SAI/Siproimi a titolarità del comune di Vizzini vedono la partecipazione in associazione dei comuni di Comuni di Vizzini, Grammichele, Raddusa, San Cono, Mineo, San Michele di Ganzaria, Palagonia, Scordia, Licodia Eubea.
Sarà presente il primo cittadino del Comune di Vizzini, Vito Cortese, ma sono stati invitati a partecipare tutti i sindaci dei Comuni calatini nei quali sono presenti i centri gestiti dalle Cooperative Iride, Opera Prossima e San Francesco. Ha già annunciato la sua presenza il sindaco di San Cono, Nuccio Barbera.
Sono stati invitati a partecipare anche il Prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, e il Direttore del Servizio centrale, Virginia Costa.
Saranno ovviamente presenti anche i rispettivi presidenti delle Cooperative: Rocco Sciacca (Iride), Giusy Infantino (Opera Prossima) ed Alberto Spitale (San Francesco).
Sono stati invitati a partecipare i rappresentanti territoriali del progetto Shub -finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione ed Integrazione (FAMI), il cui obiettivo è quello di rafforzare l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva, permettendo il raggiungimento della loro autonomia dal punto di vista sociale, economico e culturale- rivolto ai titolari di protezione internazionale.
Durante la conferenza stampa di lunedì 21 giugno sarà presentato il programma di tutte le attività previste in seno ai progetti in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato 2021.
La Giornata mondiale del Rifugiato -che ricorre ogni anno in occasione della commemorazione per l’approvazione della Convenzione sui profughi (Convention Relating to the Status of Refugees)- vuole essere un punto di riferimento, un momento di sensibilizzazione, di informazione, di confronto e di dialogo per tutti coloro che a vario titolo lavorano in questo settore.

I commenti sono chiusi.