Laura Giordani

SAN GREGORIO (CT) – Giovedì 5 agosto, alle ore 21 presso l’arena Carlo Alberto Dalla Chiesa, in via Carlo Alberto 6, la Sicilia ritorna in scena con lo spettacolo scritto e interpretato dalla cantattrice Laura Giordani insieme a Mimmo Aiola dal titolo “Rosa, la cantatrice del Sud”.
«Lo spettacolo – ha spiegato l’autrice – vuol riportare alla memoria del popolo siciliano quelle note, quelle parole, le nenie, le ninnenanne, i canti d’amore, i canti di protesta, la nostra tradizione, i nostri costumi, i proverbi, le manìe, i colori e i sapori e tanto altro di questa nostra terra di Sicilia».
Laura Giordani, attrice e cantante, protagonista sul set de “Le sorelle Macaluso” di Emma Dante, film che ha vinto il Premio Pasinetti alla Biennale di Venezia nel 2020, e cinque Nastri d’argento nel 2021, riprende le canzoni di Rosa Balistreri interpretandole con una nuova drammaturgia, di intensa drammaticità, ma anche di gioiosa allegria, nei rari momenti che la condizione della Sicilia concedeva a quei tempi. Non si può ripercorrere l’animo del popolo siciliano cantato e narrato senza imbattersi in una delle icone della canzone popolare siciliana come Rosa Balistreri.

Pubblicità

L’artista licatese, infatti, balzata alla ribalta del grande pubblico grazie a Dario Fo e al cantastorie paternese Ciccio Busacca ma soprattutto alla collaborazione con il grande poeta di Bagheria Ignazio Buttitta, ha interpretato il pathos del popolo siciliano con la sua possente e singolare voce scrivendo sulla sua pelle il dolore e la sofferenza delle donne di Sicilia.

Per questo motivo, l’assessora alle Pari opportunità e Cultura di San Gregorio, Giusi Lo Bianco, ha inserito nel suo programma, iniziato con “Non chiamatelo amore” per continuare con “Dicotomie” questo di Laura Giordani «perché l’urlo di Rosa è l’urlo della Sicilia – ha detto la dott.ssa Lo Bianco – ma è soprattutto l’urlo delle donne siciliane che hanno subito violenza fisica e psicologica da una società maschilista e opprimente che pochi spazi lasciava alle donne, alla loro creatività e alla loro libertà».

La manifestazione è promossa dall’Associazione Edonè presieduta da Sabrina Arena e patrocinata dal Comune di San Gregorio, assessorato alle Pari opportunità.

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità