spot_imgspot_img
HomeCulturaPrima domenica del mese, il 2 ottobre ingresso gratuito a Taormina, Naxos...

Prima domenica del mese, il 2 ottobre ingresso gratuito a Taormina, Naxos e Isola Bella

Sulle orme di Dioniso, mini-vendemmia al parco di Naxos per i bambini. Mostra Umiltà e Splendore: concluso il “lifting” finanziato dal basso, ecco le tele di Sant’Agata e Santa Lucia da Pettineo esposte fino al 23 ottobre

TAORMINA (Me) 30 settembre 2022 – Domenica 2 ottobre, la prima del mese, torna l’ingresso gratuito in tutti i siti e i musei siciliani su iniziativa dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali. Anche il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto da Gabriella Tigano, partecipa come di consueto alla manifestazione aprendo gratuitamente ai visitatori il Teatro Antico di Taormina, Isola Bella e il Museo e Area Archeologica del parco di Naxos. Con l’autunno, e la riduzione delle ore di luce naturale, cambiano gli orari di visita: dalle 9 fino alle 17.30 (ultimo ingresso).
A Naxos, organizzato da Civita Sicilia, al mattino è in programma un divertente laboratorio per bambini: una mini-vendemmia per raccontare il mito di Dioniso e la cultura del vino nella prima colonia greca di Sicilia dove persino le monete riportavano il volto del dio e il grappolo d’uva oppure un sileno quasi “ubriaco” con in mano la coppa del vino. Appuntamento alle 10, info e prenotazioni 335 730.43.78

Pubblicità

 

Resta sempre gratuito, a Taormina, l’accesso alla mostra “Umiltà e Splendore” che offre una ricca collezione di tele e pale d’altare provenienti da conventi Cappuccini raramente aperti al pubblico ed esposti a Palazzo Ciampoli in proroga fino al 23 ottobre grazie alla disponibilità di tutti gli enti prestatori (visite tutti i giorni, dalle 10 alle 19). Da ieri, inoltre, l’esposizione che ha conquistato pubblico e critica si arricchisce di due capolavori restaurati per l’occasione. Si tratta di due sante molto care ai frati francescani e patrone delle città siciliane Catania e Siracusa che vi dedicano processioni e feste molto partecipate dai devoti: Sant’Agata e Santa Lucia. Le opere in questione, custodite nel Museo di Gibilmanna ma provenienti dalla chiesa dei Cappuccini di Pettineo (Chiesa di San Michele Arcangelo), sono state oggetto di un importante intervento di restauro collegato alla mostra “Umiltà e Splendore” e coordinato da uno dei partner, l’associazione Intervolumina, che nella scorsa primavera in collaborazione con altre associazioni del territorio e con la partecipazione della comunità territoriale ha organizzato un’asta di quadri di artisti contemporanei per finanziare l’intervento di “lifting” delle due opere. Le due tele di Sant’Agata e Santa Lucia, opere della seconda metà del 1600, erano poste a Pettineo sull’altare della chiesa, ai lati della grande pala del Borremans, anch’essa in mostra a Taormina dopo il restauro che ha riportato alla luce la firma e l’anno di realizzazione. La mostra “Umiltà e Splendore” è organizzata dal Parco Archeologico Naxos Taormina con la Soprintendenza dei Beni Culturali di Messina, cui è affidata la responsabilità scientifica, e in collaborazione con la Provincia dei Frati Minori Cappuccini di Messina e l’associazione Intervolùmina. La curatela è affidata alle storiche dell’arte Stefania Lanuzza, ideatrice dell’esposizione, e Virginia Buda entrambe in organico alla Soprintendenza di Messina.

 

 

Parco ArcheologicoNaxos – Taormina
Il Parco archeologico, oggi denominato di Naxos–Taormina è stato istituito nel 2007 e gode di autonomia scientifica, di ricerca e organizzativa, amministrativa e finanziaria. Dal 2013 il Parco ha la gestione di alcuni tra i più importanti siti monumentali e paesaggistici della provincia di Messina: il Museo e l’area archeologica di Naxos; il Teatro Antico e l’Odèon di Taormina; Villa Caronia (sede direzionale del Parco); il Museo naturalistico di Isolabella, le aree archeologiche di Francavilla e il M.A.FRA il nuovo museo archeologico della città, inaugurato nell’ottobre 2020. Dal 2019 sono gestiti dal Parco, Palazzo Ciampoli (Taormina), il Monastero e la Chiesa Basiliana dei Santi Pietro e Paolo (Casalvecchio Siculo) e si attesta all’Ente anche Castel Tauro. Dal giugno 2019 il Parco è diretto dall’archeologa Gabriella Tigano. Fra i grandi eventi gestiti dal Parco e che hanno visto protagonista il Teatro Antico di Taormina – secondo sito più visitato in Sicilia dopo la Valle dei Templi – figurano il G7 nel maggio 2017 e la visita del Dalai Lama nel settembre dello stesso anno.

 

Info pubblico 0942 51.001 – 0942 628.738

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

La vignetta di SR.it

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli