Sicilia Report
Sicilia Report

“Nuovi occhi per osservare il cielo” il 27 novembre alle 19.30 al Museo Diocesano

Una serata organizzata dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall'Istituto Nazionale di Astrofisica con tre incontri tematici sulle meraviglie delle due discipline

CATANIA – In occasione del meeting “Neutrini, fotoni e onde gravitazionali: nuove prospettive per l’astrofisica di alte energie” che si terrà a Catania presso i Laboratori Nazionali del Sud dell’INFN, si terrà un evento evento divulgativo che si svolgerà giorno 27 novembre a partire dalle ore 19:30 presso il Museo Diocesano (Via Etnea 8, Catania). Una serata organizzata dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica con tre incontri tematici su:

Bottone 980×300
  • Stefano Covino (INAF Brera) l’Astrofisica multi-messaggera
  • Carla Distefano (INFN LNS) Il cielo osservato dagli abissi marini,
  • Patrizia Caraveo presentazione del suo libro “Conquistati dalla luna. Storia di una attrazione senza tempo

Dagli abissi marini ai telescopi nei deserti. Una serata organizzata dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica con tre incontri tematici sulle meraviglie della fisica e dell’astrofisica.
Ingresso libero

Fin dalla sua fondazione l’Osservatorio Astrofisico di Catania svolge attività di divulgazione scientifica rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, alle associazioni culturali e ai privati cittadini.

I Laboratori Nazionali del Sud costituiscono una solida realtà di ricerca, ben affermata nel panorama scientifico internazionale. Le attività dei LNS sono principalmente rivolte alla ricerca di base nel settore della Fisica Nucleare, dell’Astrofisica Nucleare e Particellare, ma anche verso la ricerca applicata, quali la Fisica degli acceleratori, la Fisica dei plasmi, la Fisica nucleare applicata alla medicina, alla biologia e ai beni culturali, il monitoraggio ambientale e di scorie radioattive, l’irraggiamento di componentistica per l’industria aerospaziale.

Commenti