Alessandra Costanzo

Una sorta di giallo poliziesco si cela tra le strette viuzze di Farnia, piccolo paesino, abitato prevalentemente da donne e bambini, visto che gli uomini emigrano in massa in Sudamerica. E questo giallo muove le fila della novella pirandelliana L’altro figlio cui si ispira l’omonimo radiodramma proposto da Angelo Tosto nell’ambito del percorso La Buona Novella all’interno di sinESTEsie – EStensioni TEatrali, prima trasmissione del Radio Teatro Città on Web proposta dal Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale, in collaborazione con l’Università di Catania.
Quello di giovedì 27 maggio (sempre alle ore 19) è il terzo appuntamento del percorso ispirato alle Novelle per un anno di Pirandello che Angelo Tosto ha voluto riprendere in chiave teatrale, o meglio radioteatrale. 

Pubblicità

Il radiodramma è fruibile su diversi canali multimediali: sul sito teatrodellacitta.it, sulla pagina fb teatrobrancati e sui vari canali multimediali dell’ateneo catanese (radiozammu.it; in FM sulla frequenza 101.00 MHz; su Spotify (podcast “Sinestesie“) in video sul canale YouTube zammù tv – Università di Catania – zammù tv – Università di Catania (playlist “Sinestesie”).
A proporre il radiodramma pirandelliano, con la regia di Angelo Tosto e la consulenza del professore Fernando Gioviale ci saranno gli attori Debora Bernardi, Filippo Brazzaventre, Alessandra Costanzo, Lorenza Denaro, Alessia Gurrieri, Riccardo Maria Tarci e lo stesso Tosto che, attraverso le loro voci, porteranno il pubblico tra le strade di Farnia. Lì, immergendosi con il cuore e la mente in quelle vicende, potranno conoscere il dramma dell’anziana Maragrazia, donna che ha due figli al di la del mare, dei quali non ha più notizie da anni ma che, come scoprirà il giovane medico del paese, in realtà ha un terzo figlio che vive proprio vicino a lei.

 

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità