Sicilia Report
Sicilia Report

Catania Book Festival, “La cultura non si ferma!”

Al via i preparativi per il Festival del Libro e della Cultura di Catania, dal 7 al 9 maggio all'Ardizzone Gioeni

CATANIA – Dopo il successo dei Catania Book Days, che hanno portato a Catania ben 15 ospiti di caratura nazionale ed internazionale, mancano circa 60 giorni al Catania Book Festival, il Festival del Libro e della Cultura, che si svolgerà dal 7 al 9 maggio a Catania, presso l’Istituto Ardizzone Gioeni.
Tanti i nomi in programma che gli organizzatori stanno annunciando proprio in questi giorni sui canali social ufficiali del Festival con al centro una grande certezza: organizzare un Festival che accolga tutti, dai più piccoli ai più grandi, per parlare di tematiche attuali ed interessanti, che possano avvicinare il libro e la cultura ai più.
Il ricco calendario, che porterà a Catania numerosi ospiti da tutt’Italia, è frutto di un intenso lavoro di preparazione iniziato già un anno fa e che ha coinvolto un giovanissimo staff di under30 impegnati in tutte le attività chiave, dalla logistica alla direzione artistica.

Bottone 980×300

“Stiamo organizzando questo Festival con attenzione ed entusiasmo, per garantire che tutti i partecipanti si divertano e possano godersi tre giornate all’insegna della cultura e dei libri.” -le parole di Simone Dei Pieri, direttore del Catania Book Festival. “Per restare costantemente aggiornati e non perdersi niente, ricordo a tutti che è possibile seguirci sui nostri canali social.”
L’attuale situazione legata alla diffusione del COVD-19 (o ‘Nuovo Coronavirus’) non ha influito sui preparativi. “Invitiamo tutti a seguire con attenzione le direttive degli organi competenti, senza farsi prendere dal panico e tenendo in considerazione solo le fonti ufficiali.
Le date del Catania Book Festival (7-8-9 maggio) non rientrano tra quelle segnalate, ma siamo pronti ad allinearci ad eventuali nuove direttive riguardanti gli eventi. Dal canto nostro chiediamo a tutti di ripopolare le librerie, i teatri, i musei, i cinema e i luoghi di cultura, chiaramente appena sarà possibile e saranno diffuse notizie positive in tal senso. In queste settimane sono infatti migliaia le strutture ed i centri culturali che stanno soffrendo economicamente a causa di questa situazione, ed è importante che non vengano abbandonati.”
Non resta quindi che scoprire quali sono le sorprese che ci aspettano nel programma del primo Catania Book Festival.

Commenti