9.1 C
Catania
lunedì, Febbraio 26, 2024
spot_imgspot_img
HomeEuropaMigranti: nessuna decisione su Consiglio Ue straordinario

Migranti: nessuna decisione su Consiglio Ue straordinario

Dalla riunione di oggi del Coreper, che ha affrontato tra l’altro il tema delle migrazioni, non sono emerse decisioni su una eventuale riunione straordinaria del Consiglio. Lo si apprende da fonti diplomatiche a Bruxelles. Un Consiglio Interni straordinario era stato ventilato per fine novembre dal vicepresidente della Commissione Europea, Margaritis Schinas, al fine di appianare lo scontro scoppiato tra Italia e Francia per via della nave Ocean Viking.

Pubblicità

Il ministro degli Esteri Antonio Tajani, lunedì scorso a Bruxelles, ha indicato che sarebbe preferibile una riunione allargata anche ai ministri degli Esteri, per dare alla questione delle migrazioni la giusta dimensione, non meramente securitaria (la Germania ha sollevato obiezioni). Tenere un Consiglio senza un’adeguata preparazione, tuttavia, comporterebbe la mera constatazione delle divisioni esistenti tra i 27 sul tema delle migrazioni, che è sul tavolo, irrisolto, dal 2015. Nella riunione tra gli ambasciatori di oggi si è registrata convergenza sul fatto che si tratta di un problema che riguarda entrambe le dimensioni, sia quella interna che quella esterna. Una constatazione che può sembrare ovvia, se non fosse che sulla seconda dimensione c’è chi ritiene che la Commissione sia stata assai poco attiva.

 

Nel Coreper si è riconosciuta altresì la peculiarità degli sbarchi derivati dai salvataggi in mare, a fronte però di una pressione in corso attualmente anche sulla rotta balcanica, prima per attraversamenti illegali nei primi dieci mesi del 2022. Va tuttavia tenuto presente che Frontex stessa ha indicato che sulla rotta balcanica incidono anche i rilevamenti multipli, nel senso che persone già presenti nell’area dei Balcani Occidentali fanno più tentativi di attraversare illegalmente la frontiera Ue (i dati di Frontex conteggiano gli attraversamenti illegali delle frontiere, e non gli individui), venendo respinti (i confini di terra sono meno porosi delle coste). La presidenza ceca, pertanto, proseguirà consultando gli Stati membri e si muoverà sulla base di un documento di lavoro della Commissione, che dovrebbe essere presentato prossimamente.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli