14.2 C
Catania
venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img
HomeEsteriMigranti: linea dura Gb contro illegali "per fermare imbarcazioni nella Manica"

Migranti: linea dura Gb contro illegali “per fermare imbarcazioni nella Manica”

Un disegno di legge sull’immigrazione illegale che “fermerà le barche” che stanno portando “decine di migliaia” di persone nel Regno Unito. Così la ministra degli Interni Suella Braverman ha illustrato la nuova legge elaborata dal governo di Londra per impedire alle piccole imbarcazioni di attraversare la Manica dopo che, ha affermato, negli ultimi anni decine di migliaia di richiedenti asilo sono stati accolti nel Regno Unito. Secondo la legge, ha aggiunto, potenzialmente “ci sono 100 milioni di persone” in tutto il mondo che avrebbero diritto all’asilo in Gran Bretagna.

Pubblicità

Braverman ha quindi affermato che i migranti potranno essere detenuti per 28 giorni senza cauzione o controllo giudiziario una volta arrivati sulle coste britanniche e poi saranno rimpatriati nel loro Paese se sicuro, oppure in un Paese terzo come il Ruanda. Potranno presentare ricorso nei confronti del decreto di espulsione solo i minori di 18 anni, coloro che non sono idonei al volo dal punto di vista medico o che sono a “rischio reale” se vengono rimpatriati nel Paese che hanno lasciato.

Il Premier britannico Rishi Sunak ha annunciato una stretta ulteriore su quello che ha definito come “immorale” traffico di migranti con nuove norme per porre fine agli attraversamenti della Manica, vale a dire con lo stop alle procedure per la richiesta di asilo da parte di chi è arrivato nel Paese a bordo delle piccole imbarcazioni illegali. La ministra degli Interni Suella Braverman ha dichiarato che con tali norme l’unico modo di entrare in Gran Bretagna sarà “attraverso strade legali e sicure”.

Una volta rimossi dagli elenchi dei richiedenti asilo, i migranti considerati illegali non potranno più fare ritorno in Gran Bretagna. Sunak ha ribadito di “voler fermare le imbarcazioni una volta per tutte”. “Il fenomeno dei migranti illegali non è giusto nei confronti dei contribuenti britannici, non è giusto nei confronti di chi entra legalmente e non è giusto che ai trafficanti illegali possa essere consentito di continuare il loro traffico immorale”, ha dichiarato Sunak in una intervista al Mail On Sunday.

 

La proposta del governo britannico di espellere i migranti che arrivano su piccole imbarcazioni senza considerare le loro richieste di asilo è una “chiara violazione” del diritto internazionale. Lo ha affermato l’Unhcr, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, secondo la quale questa proposta di legge se venisse approvata “equivarrebbe a un divieto di asilo”. “L’effetto del disegno di legge sarebbe negare la protezione a molti richiedenti asilo bisognosi di sicurezza e protezione, e persino negare loro l’opportunità di presentare il loro caso”, ha aggiunto l’Unhcr in una nota.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli