Sicilia Report
Sicilia Report

Continuano le proteste in Israele contro il primo ministro Netanyahu

Madrid, 31 gen. – Centinaia di manifestanti sono scesi di nuovo nelle strade di Israele per protestare contro il governo di Benjamin Netanyahu per la corruzione e la sua gestione della pandemia di coronavirus. Le proteste, che si svolgono da mesi nel Paese, si sono svolte questa volta nei pressi delle proprietà del primo ministro israeliano nelle città di Tel Aviv, Cesarea e Gerusalemme, secondo il quotidiano ‘Israel National News’. Nella capitale israeliana, la polizia ha usato cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti quando hanno cercato di avvicinarsi alla residenza di Netanyahu e ci si sono stati due arresti e un agente di polizia ferito, secondo il quotidiano “Times of Israel”.

Bottone 980×300

Netanyahu comparirà l’8 febbraio in un processo rinviato più volte e in un momento in cui il Paese si avvia alla quarta elezione in due anni per mancanza di accordo sui bilanci.

Il primo ministro israeliano è stato incriminato nel novembre 2019 dal procuratore generale del paese, Avichai Mandelblit, dopo diversi mesi di indagini. Affronta accuse di corruzione, frode e violazione della fiducia.
(Adnkronos/Europa Press)

Commenti