Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Presentato nella sede della Ugl di Catania il libro “Angelo Oliviero Olivetti” di Ada Fichera

CATANIA – Il sindacalismo rivoluzionario, a cavallo tra fine ‘800 ed i primi anni del ‘900, con la figura di spicco del politico e giornalista Angelo Oliviero Olivetti, è stata al centro della presentazione del libro di Ada Fichera, che è stata organizzata dalla federazione Ugl terziario di Catania guidata da Carmelo Catalano. Un tascabile, recente produzione della giornalista e scrittrice catanese che da anni ormai vive a Roma e collabora con lo Stato maggiore della Difesa, che analizza il pensiero e l’azione di Olivetti nel particolare contesto storico a cavallo tra la fine dell’800 e i primi anni del ‘900, promosso a livello nazionale dalla Ugl con incontri nelle varie sedi provinciali. Nella città etnea, del libro, ne hanno discusso l’autrice e l’avvocato e docente di Diritto costituzionale all’Università degli studi di Catania, Felice Giuffrè, dopo l’introduzione del segretario generale territoriale della Ugl catanese Giovanni Musumeci, che ha sottolineato l’importanza culturale, sociale e formativa dell’iniziativa mirata a far crescere la classe dirigente sindacale. Fichera, nel suo intervento, si è soffermata sulla particolare figura di Olivetti socialista, pensatore e visionario, che considerava il sindacalismo fortemente aristocratico ed elitario, uno stato d’animo piuttosto che una dottrina e uno strumento nel contempo rivoluzione e conservazione dell’identità. Alla scrittrice ha fatto eco il professor Giuffrè che, invece, ha evidenziato come ancora oggi il pensiero olivettiano sia fortemente attuale anche nel più ampio contesto internazionale, in molti aspetti come il nazionalismo e la rivendicazione dell’identità culturale, ma anche quella partecipazione delle componenti della comunità che ai giorni nostri non si è ancora totalmente realizzata. A concludere la serata sono stati poi gli interventi del pubblico presente, che ha anche avuto modo di poter acquistare il volume, edito da Fergen nell’ambito della collana “Profili”, le cui copie sono ancora disponibili per l’acquisto nella sede della Ugl di via Teatro Massimo n° 34 a Catania.

I commenti sono chiusi.