Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Era una notte buia e tempestosa seminario di scrittura per ragazzi a cura di Gabriella Vergari

Il 24 settembre alla libreria Pescebanana di via Umberto n. 199 alle ore 17.00 inizia una nuova avventura...

Chi non ha, almeno una volta nella vita, immaginato di immergersi in uno scenario come questo, corredandolo di particolari, ambienti, personaggi e situazioni che anche solo per un attimo lo sottraessero alle istanze del proprio hinc et nunc?

Pubblicità

La magia degli incipit, certo, ma anche quella delle storie in sé come sollecitazione alla fantasia e creatività individuali  nonchè tributo all’immaginario collettivo.

Ed è giusto per la straordinaria potenza delle dinamiche che possono nascere quando una penna (o suo parente affine) incontra la fatidica pagina bianca che si è pensato di riproporre la fortunata esperienza dell’anno scorso ai giovani scrittori in erba catanesi, complice pure l’entusiasmo di un libraio d’eccezione, Umberto Bruno, ormai affettuosamente conosciuto come il Signor Pescebanana.

Si leggeranno racconti di grandi autori, italiani e non, si trarranno spunti e riflessioni dalle loro proposte, ma soprattutto si chiameranno i ragazzi coinvolti alla scrittura estemporanea di testi d’invenzione che verranno poi condivisi dal e nel gruppo, con un confronto continuo di idee ed esperienze estetico-letterarie.

Un’occasione arricchente per tutti, me insegnante compresa, che fa leva sull’entusiasmo e la passione, per la parola, per i libri, per la scrittura, ma anche per le giuste atmosfere, dato che la nuova sede della Libreria Pescebanana è stata appositamente pensata per accogliere eventi come questi, con la giusta combinazione di fascino d’antan e funzionalità.

E già i primi frutti si sono colti, con la pubblicazione di due racconti così “partoriti” l’anno scorso su riviste letterarie.Perciò con Umberto stiamo anche valutando la possibilità di realizzare un’antologia dei testi migliori. L’incipit scelto è rimasto lo stesso, tanto per ragioni affettive quanto identitarie, ma il seguito?Lo scopriremo presto, solo “scrivendo” e chissà che…

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: