Venezuela: maxi-blackout, 98% della rete offline

di

CARACAS – L’energia elettrica oggi è tornata a mancare nel pomeriggio in varie zone di Caracas dove era tornata poche ore prima, dopo il blackout iniziato giovedì scorso. Come conseguenza grave, 13 pazienti sono morti in un ospedale dello stato di Mongas (nord-est) – a denunciarlo su Twitter è Julio Castro, un medico -, mentre un’associazione che monitora internet ha detto che il 98% del paese è rimasto scollegato dalla rete. Diosdado Cabello, presidente dell’Assemblea Costituente e numero due del partito di governo in Venezuela, Psuv, da parte sua ha detto: “Per fortuna siamo riusciti a ristabilire il servizio elettrico nel 70% del Paese” dopo il blackout, in dichiarazioni a margine della Marcia Antimperialista convocata oggi dal governo di Nicolas Maduro a Caracas. “E’ l’imperialismo che sta attaccando, hanno attaccato il cervello, la banca dati del sistema, i server. Li hanno attaccati fisicamente e li hanno attaccati tecnologicamente, con mezzi cibernetici”, ha detto Cabello.