Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Egitto referendum per confermare al-Sisi

7

IL CAIRO – Si sta votando da ieri e per tre giorni in Egitto per un referendum con lo scopo di avallare le modifiche costituzionali approvate martedì scorso dal Parlamento, che consentiranno, fra l’altro, al presidente Abdel Fattah al-Sisi di restare in carica fino al 2030. Eliminato il gruppo dei Fratelli musulmani dalla scena politica con una recente modifica della Costituzione egiziana del 2014, al-Sisi punta al controllo totale del paese con modifiche che saranno almeno formalmente votate in un referendum dall’apparenza democratica. Il risultato positivo sembrerebbe scontato dato che praticamente non c’è quorum e per renderlo valido basta la partecipazione del 5% degli aventi diritto. Il Parlamento ha approvato il pacchetto di riforme con 531 voti a favore, 22 contrari e un astenuto, sostenendo che il presidente avrà così il tempo necessario per proseguire le riforme economiche e sociali impostate dopo gli anni turbolenti delle due rivoluzioni egiziane. Perplessità sulle modifiche proposte e la correttezza della consultazione sono state espresse dalle organizzazioni per i diritti umani tra cui Human Right Watch. A loro giudizio le proposte, pubblicate solo due giorni fa, “rischiano di minare l’indipendenza del potere giudiziario e di estendere i poteri di intervento dei militari”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci