Pubblicità

Anche il Cutgana dell’Università di Catania aderisce alla “Giornata internazionale dei Musei” che si terrà il 18 maggio in tutto il mondo.

In sinergia con il Comune di San Gregorio sarà possibile visitare gratuitamente dalle 9,30 alle 12,30, la parte epigea della Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” con l’obiettivo di far scoprire e conoscere le attività di tutela e di valorizzazione del patrimonio ambientale, artistico e culturale del territorio ionico-etneo.

«Nell’area protetta gestita dal Cutgana dell’Università di Catania – spiega il geologo Giovanni Sturiale, direttore della Riserva e coordinatore delle visite in riserva -, i visitatori potranno ammirare le particolari specie floristiche e anche approfondire gli aspetti principali legati alla formazione delle grotte vulcaniche etnee e del ricco patrimonio naturalistico e demo-etnoantropologico».

Nell’ambito dell’iniziativa sarà possibile visitare anche la chiesa Madre di Santa Maria degli Ammalati di squisita fattura seicentesca; la chiesa dell’Immacolata al Piano, di stile settecentesco; la chiesetta di San Filippo d’Agira costruita nel 1500 da don Alvaro Paternò; quella di Sant`Antonino alla Radiusu. E ancora la chiesa del Sacro Cuore di Gesù, costruita nei primi anni del ’900, all’interno dell`Istituto salesiano Don Bosco. Inoltre, grazie alla disponibilità del presidente del consiglio comunale, Ivan Albo, sarà possibile visitare l`aula consiliare, sede ufficiale del Palazzo comunale, e comprendere le funzioni di questa sede nella quale si decide la vita politica e sociale di San Gregorio.

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità