Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

#095FACESinSicily ovvero come metterci la faccia: Marco Spampinato e Dario Azzaro

#095FACESinSicily è il progetto che ha unito 497 persone divenendo un unicum mano a mano che lievitava e, principalmente, nella sua prossima prospettiva di pubblicazione e mostra. Al cortile Platamone di Catania domenica 28 luglio dalle 18 alle 20 una serata particolare sarà dedicata proprio a questo evento editoriale e agli scatti che ne compongono fondamenta e struttura

“Metterci la faccia è un concetto semplice, eppure fondamentale e impegnativo, deciso e inderogabile. Lo intuiamo tutti ma non è per tutti”. Partendo da questo assunto Marco Spampinato, fondatore, nel 1993, della Casa editrice (e rivista) “Sotto il Vulcano” si accinge al giro di boa della sua esperienza professionale – e della sua vita – per approdare ai secondi 25 anni di vita editoriale.

Lo fa con il progetto #095FACESinSicily che, nelle sue intenzioni, vuole rappresentare uno “step” successivo, ulteriore, includente, corale e in crescendo, di quella che è stata una esperienza fondata sulla costante dedizione nei riguardi del territorio e della comunicazione attraverso il lavorio intellettuale e creativo, che ha connesso, in tanti lustri e non soltanto sulla carta, migliaia di persone.

“Dal virtuale al vero. Abbiamo fotografato dei viandanti – afferma Dario Azzaro – perché tali sono le persone senza preferenza di sesso, età, colore della pelle, provenienza o residenza, che hanno scelto di passare da noi e posare davanti a me, a pochi centimetri dall’obiettivo della mia Canon per un ritratto.

Non abbiamo inventato nulla, si intende, ma forse anche solo ritornare alle origini, lavorare con la luce in studio e provare a farlo dando il massimo rappresenta, ai nostri giorni e partendo da Catania, una piccola rivoluzione copernicana”.

#095FACESinSicily è il progetto che ha unito 497 persone divenendo un unicum mano a mano che lievitava e, principalmente, nella sua prossima prospettiva di pubblicazione e mostra.

Mentre il libro sarà in stampa entro la prossima fine di settembre 2019, al “Cortile Mariella Lo Giudice” di Palazzo Platamone, in via Vittorio Emanuele a Catania, domenica 28 luglio dalle 18 alle 20 una serata particolare sarà dedicata proprio a questo evento editoriale e agli scatti che ne compongono fondamenta e struttura.

497 protagonisti, in 500 immagini, saranno proiettati all’interno della corte dello storico palazzo catanese rendendo noti tutti i “protagonisti” che hanno preso parte al progetto.

Sul palco il giornalista Antonello Zitelli, coadiuvato da Paola Bonacina, coordinerà la serata che vedrà vari momenti di intrattenimento e anche 10 ospiti che saliranno “in cronaca” per raccontare la propria esperienza e il punto di vista personale su questa iniziativa.

“Il territorio viene presentato attraverso i volti e i volti sono l’identità attraverso la quale il territorio stesso viene riconosciuto”, sintetizza così il suo pensiero lo scrittore – e già docente di Storia contemporanea all’Università di Catania – Tino Vittorio che, del libro, ha curato lo scritto critico.

L’evento fa parte del Catania Summer Fest ed è organizzato da Marco Spampinato/Sotto il Vulcano e dal Comune di Catania. L’ingresso è gratuito. Si raccomandano puntualità e rispettoso silenzio.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci