Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Vizzini, aveva sequestrato in casa moglie e figlia: arrestato

I Carabinieri sono stati avvertiti dalla donna, attraverso il 112 NUE, di essere stata minacciata di morte e segregata dal marito all’interno dell’abitazione, unitamente alla figlia di 2 anni

Tempo di lettura: < 1 minuto

VIZZINI (CT) – I Carabinieri della Stazione di Vizzini hanno arrestato il 30enne Agbama OSASERE, di origini nigeriane, per minaccia e sequestro di persona.
I militari avevano ricevuto telefonicamente la richiesta d’aiuto della moglie dell’uomo che, in un momento d’assenza di quest’ultimo, li ha avvertiti di essere stata minacciata di morte e segregata dal marito all’interno dell’abitazione, unitamente alla figlia di 2 anni.
Immediatamente intervenuti, i militari hanno dovuto richiedere l’intervento di un fabbro per scardinare la porta d’accesso all’abitazione che era stata chiusa a chiave dall’uomo senza lasciare alcuna via d’uscita alla donna ed alla figlia, stante il fatto che le finestre dell’abitazione affacciano su un dirupo.
La donna, che come se non bastasse è in stato di gravidanza, è stata poi affidata ad un centro antiviolenza mentre il marito, rintracciato mentre indisturbato si aggirava per le vie cittadine, è stato tratto in arresto.

Agbama OSASERE

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci