Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Uccide la moglie a bastonate: arrestato un anziano 91enne

Nel pomeriggio del 2 gennaio, i Carabinieri della Stazione di Mascali sono intervenuti bloccando l'uomo che stava percuotendo la povera donna sanguinante ed inerme

Tempo di lettura: < 1 minuto

MASCALI (CT) – Nel pomeriggio del 2 gennaio, i Carabinieri della Stazione di Mascali sono intervenuti al civico 20 di quella via Dottor Patanè, in quanto avvisati da una telefonata di alcuni cittadini che riferivano di una furiosa lite in famiglia.
La pattuglia dei militari riusciva ad intervenire tempestivamente nell’abitazione di due anziani coniugi, PLUMARI Salvatore di 92 anni e DI PASQUALE Concetta 78enne, riuscendo a scongiurare il peggio solo nel dato momento, in considerazione di quello che sarebbe successivamente stato l’epilogo della vicenda.
In particolare, i militari sono stati costretti a bloccare fisicamente l’uomo che, spinto da una furia incontenibile, stava percuotendo la povera donna sanguinante ed inerme in terra con un bastone poi sottoposto a sequestro.
Immediatamente trasportata in ospedale con l’ausilio di personale del 118, la donna, cosciente nonostante le gravissime condizioni, è stata assistita dai sanitari e dal comandante della locale Stazione Carabinieri, al quale, in un momento di sfogo, confidava di essere stata malmenata dal marito per oltre cinquant’anni, nonostante non avesse mai voluto denunciarlo.
L’uomo, pertanto, veniva arrestato con l’accusa di “maltrattamenti in famiglia”.
Frattanto, a causa delle numerose gravi fratture riportate al setto nasale e al capo ed al conseguente aggravamento del quadro clinico, la malcapitata si spegneva nella mattinata del 5 gennaio scorso.
Il magistrato ha, pertanto, disposto l’esame autoptico, che sarà eseguito nella giornata di giovedì.
Intanto il 92enne, in ragione dell’incompatibilità con il regime carcerario, è stato temporaneamente ospitato presso una struttura sanitaria della provincia etnea, in attesa delle determinazioni dell’Autorità giudiziaria, che sta adesso procedendo per il reato di omicidio, con le aggravanti recentemente introdotte dalle modifiche normative in tema di violenza di genere.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci