spot_imgspot_img
HomeCronacaSospesa udienza processo Messina Denaro per cercare nuovo difensore d'ufficio

Sospesa udienza processo Messina Denaro per cercare nuovo difensore d’ufficio

CALTANISSETTA – La Presidente della Corte d’assise d’appello di Caltanissetta Maria Carmela Iannazzo ha sospeso l’udienza del processo a carico del boss mafioso Matteo Messina Denaro accusato delle stragi de ’92 in attesa di scegliere un nuovo difensore d’ufficio, dopo la rinuncia dell’avvocato Calogero Montante. “La Corte rilevato che il difensore d’ufficio ha rinunciato per motivi di salute – si legge nel dispositivo letto in aula dopo una breve camera di consiglio – Ritenuto che può essere sostituto solo per giustificato motivo e che il materiale processuale è complesso con inevitabile allungamento di definizione del procedimento, per questi motivi la Corte dispensa Calogero Montante dall’incarico di difensore d’ufficio e chiede alla cancelleria di individuare altro difensore d’ufficio, come previsto dalla legge. Sospendiamo la trattazione del procedimento in attesa di designare il nuovo difensore d’fficio”.

Pubblicità

 

A questo punto la cancelleria sta cercando, tramite call center, un nuovo legale d’ufficio. Se dovesse essere subito disponibile gli si affida l’incarico direttamente nell’udienza di oggi.

 

L’avvocato Calogero Montante, che era stato nominato nella scorsa udienza dalla corte d’assise d’appello di Caltanissetta, e che aveva chiesto di rinunciare per “impedimento”, ha presentato il certificato medico che gli impedisce di essere presente “per almeno un mese”. Da qui la decisione della Presidente della Corte Maria Carmela Giannazzo di nominare un altro difensore d’ufficio, l’avvocato Pietro Pistone. “L’avvocato Montante ha rappresentato impedimento a comparire all’udienza di oggi per ragioni di salute, come da certificato medico, recante la necessità di riposo assoluto per almeno un mese”, ha detto la Presidente Giannazzo alle parti.

“Ritengo che la richiesta del difensore di essere sollevato dall’incarico d’ufficio per motivi di salute debba essere accolta”, ha detto il Procuratore generale facente funzione Antonino Patti. “A questo aggiungerei le ragioni che il difensore formulò la scorsa udienza sulla incompatibilità”.

Nella scorsa udienza, dopo la rinuncia dell’avvocata Lorenza Guttadauro, nipote del boss in quanto figlia della sorella Rosetta arrestata tre settimane fa, fu scelto il legale d’ufficio, Calogero Montante. Scelto dai giudici della Corte d’Assise d’Appello. Ma il legale nella scorsa udienza aveva subito fatto presente di voler a sua volta rinunciare al mandato per due incompatibilità. In passato era stato difensore d’ufficio del falso pentito Vincenzo e poi perché è stato viceprocuratore onorario a Palermo. Richiesta respinta dal Presidente della Corte d”assise d’Appello. Ma oggi è arrivato il certificato medico che gli impedisce di presenziare all’udienza perché sottoposto di recente a un intervento chirurgico.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli