Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Sant’Agata d’agosto, ecco il programma

24

“Ci prepariamo a vivere un nuovo abbraccio della città alla sua Patrona. I festeggiamenti per l’892mo anniversario del ritorno delle Reliquie di Sant’Agata nella nostra città si svolgeranno dal 12 al 18 agosto”. Lo afferma in una nota il Comitato per la Festa di Sant’Agata, composto dal presidente Francesco Marano, il vice Giuseppe Barletta, il segretario Carlo Zimbone, il tesoriere Roberto Giordano, Teresa Di Blasi, Filippo Donzuso, Mimmo Percolla e il presidente onorario Luigi Maina, illustrando il programma estivo.
“Nonostante il caldo sarà come sempre una grande emozione vivere la nostra Patrona nel mese di agosto – afferma il Presidente Francesco Marano -. Vogliamo ringraziare l’Arcivescovo Salvatore Gristina e il Sindaco Salvo Pogliese per la grande attenzione mostrata verso il lavoro del Comitato e l’organizzazione della Festa, insieme al Parroco della Cattedrale Mons. Scionti, al Maestro del Fercolo, alle associazioni agatine, delle candelore e della Legalità, alle Forze dell’Ordine, ai volontari e a tutto il Comune di Catania, mobilitati come sempre perché tutto si svolga nel migliore dei modi. E anche quest’anno si svolgerà la Notte Bianca dei Musei, curata dall’assessore alla Cultura Barbara Mirabella, segno di come la città viva con fermento la Festa”.
Confermati ovviamente i tradizionali appuntamenti. Domenica 12 agosto la Festa di Sant’Euplio (alle 9 la traslazione del Braccio reliquiario del Compatrono nella chiesetta di piazza Borsa e alle 18 la Messa in cattedrale); giovedì 16 è la giornata dedicata al Velo di Sant’Agata, esposto in Cattedrale dalle ore 7,30 e poi in Processione dalle 19 in piazza Duomo, via Vittorio Emanuele, piazza San Placido (con l’omaggio dell’Associazione Sant’Agata in Cattedrale), via Porticello, via Dusmet (con la sosta di preghiera davanti la Fontanella di Sant’Agata) e rientro in Cattedrale; venerdì 17 agosto è il giorno dedicato al ritorno a Catania delle Reliquie della nostra Patrona da Costantinopoli: alle ore 8 l’apertura del Sacello e la traslazione sull’altare della cattedrale delle Reliquie di S.Agata, alle 19 la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo metropolita e a seguire la processione del Busto in piazza Duomo, porta Uzeda, via Dusmet, via Porticello, piazza San Placido, via Vittorio Emanuele e ritorno in Cattedrale; si conclude sabato 18 con la giornata della Solennità della Dedicazione della Cattedrale.
La Notte bianca si svolgerà giovedì 16 agosto: dalle 19 a mezzanotte, saranno aperti al pubblico Palazzo della Cultura, Castello Ursino, Museo Belliniano, Museo Emilio Greco, Chiesa San Nicolò l’Arena, Museo Diocesano, Terme Achilliane, Chiesa e Cripta di S. Gaetano alla Grotta, Orto Botanico, Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, Badia di Sant’Agata, Teatro Antico, Cripta di S. Euplio, Chiesa di S. Camillo dei Mercedari, Chiesa-oratorio S. Filippo Neri, Chiesa S. Sebastiano, Chiesa San Nicolò l’Arena, Galleria Arte Moderna Ex Convento di Santa Chiara, Autobooks (in collaborazione anche con Arcidiocesi di Catania, Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana – Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci, AMT, Officine Culturali, Associazione Guide Turistiche di Catania, Associazione Etna ‘ngeniousa, Associazione Regionale Guide Sicilia).
Quest’anno si svolgerà anche la Prima edizione del Festival Organistico della Cattedrale, con il direttore artistico Salvatore Reitano e concerti alle ore 20 di venerdì 3 agosto, mercoledì 8, domenica 12 e sabato 18. Infine giorno 17 alle ore 17, dinnanzi la Basilica Collegiata, ci sarà la postazione dell’Ospedale Garibaldi a cura dell’ADVS-FIDAS CT per la donazione di sangue.
“Vogliamo che anche la festa estiva – concludono Marano, Barletta, Zimbone, Giordano, Di Blasi, Donzuso e Percolla – possa essere vissuta con trasporto e serenità dai devoti catanesi ma anche dai tantissimi turisti presenti a Catania che avranno un’occasione in più per ammirare la nostra splendida città”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci