Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Rivuole indietro denaro sequestrato per attività illecita e va in escandescenza: giudice ordina carcerazione

L'uomo denunciato dalla Polizia di Adrano per resistenza a pubblico ufficiale dovrà scontare la pena di 5 mesi di reclusione

ADRANO (CT) – La Polizia di Stato ha eseguito un ordine di carcerazione per espiazione pena detentiva a carico di un pregiudicato 35enne tunisino, BAAZAOUI Mohamed Hedi per resistenza a pubblico ufficiale, dovendo scontare la pena di 5 mesi di reclusione.
L’esecuzione eseguita dagli Agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Adrano trae origine dai fatti svolti la notte del 30 ottobre 2016, quando il BAAZAOUI, a seguito di perquisizione personale fu trovato in possesso di quattro involucri di cellophane termosaldati, contenenti sostanza stupefacente del tipo eroina e della somma in contanti di 120 euro.

Pubblicità

Accompagnato presso gli uffici di polizia per gli atti di rito, l’uomo, non appena apprendeva dagli operatori di polizia che il denaro gli sarebbe stato sequestrato, dava in escandescenze minacciando gli Agenti.
Non contento di ciò il BAAZAOUI, nel pomeriggio del giorno successivo, si presentava presso gli uffici di polizia pretendendo nuovamente la restituzione dei soldi sequestrati; reso edotto dagli Agenti che la sua richiesta per ovvi motivi non avrebbe potuto essere soddisfatta, iniziava a offendere e minacciare gli Agenti stessi.

L’uomo pertanto per tutti i comportamenti suesposti veniva deferito all’Autorità giudiziaria.
Divenuta definitiva la sentenza di condanna, il pubblico ministero ha emesso il predetto ordine di carcerazione.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: