Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Pubblicità

Razziano uliveto: maggiorenne in manette, complice minorenne denunciato

17

SAN MICHELE DI GANZARIA (CT) – I Carabinieri della Stazione di San Michele di Ganzaria hanno arrestato un 41enne e denunciato un giovane di 17 anni, entrambi del luogo e con precedenti di polizia, poiché trovati nella flagranza di furto aggravato in concorso.
Nel quadro delle attività di prevenzione e repressione dei reati predatori nelle “aree rurali”, coordinate a livello provinciale in ottemperanza alle direttive prefettizie, i militari avevano predisposto alcuni servizi di osservazione che, alla fine, hanno fornito i risultati sperati.
Infatti, nella serata di ieri, gli operanti intravedevano due soggetti inerpicarsi a bordo di un trattore, con annesso cassone appendice, nelle stradine interpoderali di contrada Orfano.

Intuite le reali motivazioni della loro presenza in relazione all’ora ed all’assenza di luce, i militari hanno predisposto un controllo aspettandoli al varco senza lasciar scampo ai due arditi razziatori che infatti, a notte inoltrata, venivano bloccati e controllati.
La perquisizione, immediatamente, riscontrava quanto da essi ipotizzato consentendo di rinvenire, nascoste sotto un telo, alcune cassette di plastica e sacchi da raccolta colmi di circa 500 chilogrammi di pregiatissime olive della cui provenienza, ovviamente, non hanno saputo fornire alcuna spiegazione.
In merito, tra l’altro, i militari ritengono d’aver così individuato e fermato gli autori dei furti registrati in quella zona in quanto, confrontando le impronte del mezzo meccanico sequestrato con quelle rilevate in altri analoghi episodi di furto, è emerso che le misurazioni delle tracce sono assolutamente sovrapponibili.
L’arrestato è stato quindi posto agli arresti domiciliari.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci