Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Foto archivio

Procura Ragusa: per Pm “Mare Jonio pagata per trasbordo migranti”

Ragusa, 1 mar. – La Procura di Ragusa ha disposto perquisizioni a Trieste, Venezia, Palermo, Bologna, Lapedona (FM), Mazara Del Vallo (TP), Montedinove (Ap) e Augusta (SR) in merito all’ipotesi di soldi in cambio del trasbordo, l’11 settembre del 2020,di 27 migranti dalla nave danese Maersk Etienne, che li aveva soccorsi 37 giorni prima, sulla ‘Mare Jonio’ operante per conto della ‘Mediterranea saving humans aps’. Per l’accusa il trasbordo sarebbe avvenuto “dopo la conclusione di un accordo di natura commerciale tra le società armatrici delle due navi, in virtù del quale quella della Mare Jonio ha percepito un ingente somma quale corrispettivo”.

Pubblicità

Nell’inchiesta, che ipotizza i reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di violazione alle norme del codice della navigazione, sono indagate dalla Procura iblea quattro persone, tra soci, dipendenti o amministratori, di fatto o di diritto, della società proprietaria ed armatrice del rimorchiatore Mare Jonio. Le indagini sono state affidate a un gruppo interforze composto da militari del nucleo Pef della Guardia di finanza iblea e da poliziotti della Squadra Mobile della Questura del capoluogo Ibleo e da personale della sezione Operativa Navale delle Fiamme gialle di Pozzallo e dellaCapitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pozzallo.
(Adnkronos)

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: