,

Presentata la Coppa Sant’Agata 2019

di

Presentata nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti l’edizione 2019 della Coppa Sant’Agata, in programma a Catania dal 27 gennaio al 3 febbraio.
Sono intervenuti all’incontro con la stampa il sindaco Salvo Pogliese, l’assessore allo Sport Sergio Parisi, il presidente del Comitato per la Festa di Sant’Agata, Francesco Marano, i delegati Coni Catania, Enzo Falzone, e Cip Catania, Claudio Pellegrino, il capo di Gabinetto del Sindaco, Giuseppe Ferraro, il vicario del Questore, Salvatore Fazzino, insieme a tutti gli organizzatori del fitto programma. Tra i presenti anche il presidente della Commissione consiliare Sport, Giovanni Grasso, e il consigliere comunale Luca Sangiorgio.
“Si tratta di un’edizione record della manifestazione – ha detto il sindaco Pogliese – con ben 33 discipline sportive e 8 attività paralimpiche. Una grande festa dello sport in onore della nostra Patrona, realizzata grazie all’impegno di istituzioni, società sportive, associazioni e di tremila atleti che sono sicuro regaleranno alla nostra città momenti di grande emozione”.
Il programma della manifestazione, illustrato dall’assessore Parisi, comprende una serie di iniziative, organizzate con il Coni e il Comitato italiano paralimpico, anche di caratura nazionale come il campionato italiano tuffi master alla piscina di Nesima o gli incontri di sitting volley al PalaSpedini, ed eventi di grande partecipazione come il triangolare di calcio previsto il 2 febbraio allo stadio Massimino di Cibali, dedicato al ricordo dell’ispettore Raciti, con in campo le rappresentanze della Polizia di Stato, dei Magistrati e della Polizia municipale.
“Gli eventi culturali, sportivi e ricreativi- ha detto Francesco Marano, presente con i componenti del Comitato per la Festa Giuseppe Barletta e Domenico Percolla – crescono ogni anno. Quattro anni fa, con l’apporto fondamentale del Coni provinciale e delle federazioni coinvolte, abbiamo riunito tutti gli eventi nella Coppa Sant’Agata, prima con 12 discipline sportive, poi l’anno scorso 24, oggi siamo arrivati a 33. Segno che c’è una eccezionale voglia da parte dei catanesi di partecipare alla Festa nei modi più vari, avvicinandoci così ai momenti clou e all’abbraccio della Città alla sua Patrona”.
Le discipline coinvolte sono: calcio, nuoto, ciclismo,hockey, vela, motonautica, baseball, tennis tavolo, pallavolo, corsa, pallamano, scacchi, bridge, bocce, badminton, tiro a segno, canoa polo, ginnastica, rugby, tamburelli, beachvolley, danza sportiva, dragon boat, tiro tattico sportivo, passeggiata ludico-sportiva; e ancora le discipline paralimpiche di bocce, showdown, tiro con l’arco, tennis tavolo, handbike, nuoto, rowing, sitting volley.
Tra le strutture che accoglieranno le attività: lo stadio Massimino di Cibali, il porto di Catania, il campo Dusmet, l’unità spinale del Cannizzaro per alcune discipline paralimpiche, le palestre delle scuole Dante Alighieri e Vaccarini, l’istituto Ardizzone Gioeni, il circuito cittadino Cibali per le gare di corsa e ciclismo, il porticciolo di Aci Castello, il palazzetto di Mascalucia, il polivalente di San Giovanni La punta, il Palabeach di Gravina di Catania.
La premiazione finale si svolgerà domenica 3 febbraio alle 15 nel Palazzo della Cultura.